Una terribile tragedia ha scosso oggi il mondo della pallavolo. Si è suicidata Giulia Albini palleggiatrici di 30 anni in forza alla Matia Ornavasso e con un passato alla Yamamay Busto Arsizio. La Albini ha deciso di togliersi la vita ad Istanbul, in Turchia, la notte scorsa gettandosi dal ponte di Fatih Sultan Mehmet, uno dei due che collega l’Europa all’Asia. Ignote, ad ora, le cause che l’hanno spinta verso questo folle gesto. Il suo corpo è stato rinvenuto stamani all’alba da un pescatore che ha subito dato l’allarme. La notizia è rimbalzata in Italia grazie alla Gazzetta dello Sport che ha captato un’agenzia turca che annunciava questa tragedia.
Ovviamente sgomento tutto il mondo del volley: Giulia Albini non aveva lasciato trasparire alcunché. Anzi aveva appena concluso una trionfale stagione con la sua Ornavasso conquistando la Coppa Italia e la promozione in Serie A2.
Questo il comunicato diffuso oggi dalla sua società, la Matia Ornavasso: ” Ringraziamo tutti per la vicinanza, la solidarietà e il cordoglio che ci hanno raggiunti in queste ore. È un momento di profonda tristezza, di costernazione, di incredulità. Un momento nel quale le parole perdono di significato e si rendono inutili. Ci uniamo all’immenso dolore della famiglia Albini, che ha bisogno di tranquillità e dell’amicizia delle persone care. Un ricordo speciale va a Giulia, al suo sorriso, a tutto ciò che hai dato agli altri e a noi. Saremo sempre grati di aver condiviso con te un tratto del cammino della nostra vita. Ciao. Riposa in pace”.

Non possiamo far altro che unirci. Senza aggiungere altro.

f.l. ([email protected])