Sorridono Varese, Tradate e Busto, buon pareggio per gli Unni Valcuvia

0
22

Esordio casalingo positivo per il rugby Varese che, nella sfida del “Levi”, batte Cus Pavia 30 a 6. Partita sbloccata nei primi minuti come contro Valle Camonica. Gioco aperto da una touche di Gulisano, buona velocità di circolazione e con un ottimo smarcamento è proprio Gulisano a realizzare. Gli ospiti reagiscono con un piazzato, ma è Affri a ristabilire le distanze. In chiusura di tempo, dopo un attacco insistito, è l’ex capitano Contardi a realizzare la seconda meta, completata dalla trasformazione del solito Affri. 13 a 3 al riposo. La grinta di Pella da la scossa decisiva ai ragazzi nell’intervallo. Varese gioca anche in superiorità numerica per un giallo agli ospiti. Ma Pavia non molla e accorcia con il solito piazzato. Ma è la giornata dell’ ex capitano, e il neo Bobbato non vuole sfigurare. E’ sua la terza meta, trasformata ancora da Affri. In campo i ragazzi chiamano la meta che vale il bonus che arriva a dieci minuti dal termine. Palla recuperata da Varese e Contardi bissa. Affri non sbaglia e Varese chiude 30 a 6. Vittoria più bonus per la squadra del presidente Malerba.
Nell’interregionale pareggio che ha il sapore di una vittoria per gli Unni Valcuvia. 24 a 24 il punteggio con il Cus Milano. Partita difficile alla vigilia e che non tradisce le aspettative. Ma i ragazzi di Lastra giocano una partita di cuore. Milano sempre avanti, ma Valcucia va al riposo già con due mete a referto. Marmorato e Renzi rispondono ai vantaggi ospiti. Al riposo il Cus è avanti 14 a 12. Il copione della ripresa non cambia. Milano detta i tempi, ma gli Unni al “Comunale” non vogliono fallire. Prima Ciancia e poi ancora Renzi tengono Valcuvia a galla. Ma è la precisione al calcio e nelle trasformazioni del vicepresidente Evangelista e regalare il meritato pareggio. Quattro mete e vittoria ai punti, 3 a 2, per la squadra di Di Muro.
Mete e spettacolo nel girone territoriale. Tradate centra il secondo successo consecutivo all’ “Uslenghi”, battendo 52 a 0 Parabiago. Partita senza mai storia per i ragazzi di Repossini che realizzano sette mete. Due volte Riva, poi Sala, Clerici, De Vita, Duvia e l’ esordiente Bianchi, ex Varese. Altri cinque punti, che però servono solo a cancellare la penalizzazione di otto punti di inizio stagione.
Busto riesce a fare anche meglio nell’esordio “casalingo”. La squadra di Moro batte 50 a 5 il Sant’Anna Vittuone, sul campo Venegoni di Parabiago. Partita chiusa già nel primo tempo chiuso 26 a 0. Per Busto prima in biancoblù per Francesco Contarato, autore di due mete. Casnaghi, Albero, Cattaneo, Bianco, Pennestri’ e l’altro Contarato chiudono il tabellino. Di Baxiu e Capponi le trasformazioni. In classifica i ragazzi di Moro agganciano proprio il Sant’Anna a quota cinque punti.

Risultati Girone Elite: Bergamo-Ospitaletto 15-6, Iride Cologno-Botticino 21-39, Mantova-Borgo Poncarale 40-3, Grande Brianza- Lumezzane 8-57, Varese- Cus Pavia 30-6, Cus Brescia- Valle Camonica 59-5.
Risultati Girone Interregionale: Asr Milano- Gussago 22-11, Cernusco- Casalmaggiore 15-8, Valtellina- Dalmine 27-15, Asola- Gossolengo 15-19, Valcuvia-Cus Milano 24-24.
Risultati Girone Territoriale: Tradate-Parabiago 52-0, Cesano-Voghera 17-18, Busto- Sant’Anna Vittuone 50-5, Verbania- Derthona 106-0, Borgomanero-Novara 8-12.

Giuseppe Lippiello