Penultima giornata di campionato della Serie A di basket.
La Cimberio, già qualificata ai playoff, cerca una vittoria non proibitiva in casa della Sidigas Avellino per provare a migliorare la propria classifica ed evitare poi la corazzata Siena.
Affinchè ciò possa accadere, però, proprio i campioni d’Italia dovrebbero vincere in serata contro Bologna, e sperare che poi, nell’ultima giornata di campionato, gli emiliani cadano in casa contro Cantù.
Sono proprio i biancorossi a sorprendere i padroni di casa fin da subito, grazie ad una bomba da tre di Phil Goss che apre le marcature; lo stesso americano timbra anche il momentaneo 4-6 dopo 5 minuti di gara. Per Avellino, buon inizio di Gaddefors e Slay.
Nonostante il brutto approccio alla gara di Luca Garri, Varese prova ad allungare con un 2/2 preciso dalla lunetta di Diawara e i preziosi punti di Fajardo e Talts.
Il dominio biancorosso alla fine del primo quarto, ad ora, è netto; il risultato è di 10-22.
L’italo-spagnolo Fajardo inaugura il secondo quarto con una tripla da urlo, vanificata all’istante dalle due bombe telecomandate di Dean e una del piccolo Green che portano il risultato sul 19-25.
Dopo il timeout di Recalcati, sale in cattedra Diawara; il francese mette a segno due splendide triple che trascinano i biancorossi sul 23-32 a 4 minuti dall’intervallo lungo.
Nonostante il ritorno di prepotenza dei biancoverdi, guidati da Dean e Johnson, a metà gara il risultato sorride ancora agli ospiti; all’intervallo lungo, Varese è avanti con il tabellone segna 35 a 41.
Avellino comincia il terzo quarto in maniera agguerrita, ma Kangur, fino ad ora in ombra, allunga per i suoi con due ottime triple, seguito a ruota dal miglior biancorosso dell’ultimo periodo, Phil Goss, che sigla il +11 (43-54).
A 2 minuti dalla fine, però, i padroni di casa accorciano, grazie a Gaddefors, Green, Johnson e Dean che firmano il -7 (51-58); il risultato rimane invariato fino all’ultima sirena.
In apertura di quarto periodo, Talts trova 5 punti vitali per i biancorossi, che allungano sul +11.
Successivamente, però, i biancoverdi tornano a farsi sotto per merito di Gaddefors, che firma il -6 a 3 minuti dalla fine (64-70); il pressing dei padroni di casa sembra dare i risultati sperati, quando, a pochi secondi dalla fine, si avvicinano sul -2.
Ad un solo secondo dalla fine, succede quello che nessuno mai si aspetta; un tiro da 3 da distanza assiderale di Dean, porta i padroni di casa in vantaggio, chiudendo così la gara sul 78-77.
La contemporanea vittoria di Bologna su Siena, spegne ogni speranza di Varese di raggiungere una miglior classifica; in caso di parità di punti contro Venezia nell’ultima di campionato, infatti, i veneti sarebbero avvantaggiati per uno score migliore negli scontri diretti. Ai playoff, dunque, i biancorossi affronteranno i campioni d’Italia.

SIDIGAS AVELLINO – CIMBERIO VARESE: 78-77 (10-22; 35-41; 51-58)

Sidigas Avellino: Green 15, Gaddefors 15, Ferrara, Alborea, Norcino, Soloperto 2, Infanti 2, Golemac, Slay 10, Johnson 18, Dean 16

Cimberio Varese: Demartini, Goss 23, Stipcevic 5, Rannikko 2, Talts 7, Diawara 11, Reati, Garri, Kangur 11, Ganeto, Bertoglio, Fajardo 18

Marco Gandini ([email protected])