Entusiasmante partita quella giocata domenica scorsa tra la Von e la Canottieri Milano, formazione che nel finale porta meritatamente a casa i tre punti vincendo 9-8. A tre minuti dalla fine infatti le avversarie conducevano con un margine di tre reti a loro favore, il gol di Cantone ha accorciato le distanze e a 34′ dal termine un improbabile tiro di Peverelli, che ha accarezzato la traversa e poi è rimbalzato oltre la linea di porta, ha portato le varesine al minimo distacco. Il time-out chiamato dal coach varesino a soli 7’dal termine, ad uomini pari, non è stato sufficiente per organizzare l’assalto conclusivo alla porta avversaria.

Considerando la posizione in classifica ed il risultato della partita di andata, nessuno alla vigilia avrebbe scommesso su un risultato così in equilibrio. Merito della difesa, particolarmente attenta a chiudere i varchi alle attaccanti milanesi, con al centro una Martina Cantone in serata di grazia, in grado di annichilire la centroboa avversaria con anticipi di classe cristallina. Efficace anche il lavoro di interdizione su Zamorani, che all’andata ci aveva inflitto ben 6 reti e stavolta ha segnato solo una volta in superiorità numerica, interdizione compiuta a turno da tutte le nostre giocatrici. Match winner la numero dieci di Milano, Maria Cristina Chinappi, che ha infilato 4 missili dalla distanza alle spalle dei nostri portieri.

Per la prima metà della partita Aurora Brovelli ha fatto buona guardia alla nostra porta, infilata solo da colombe particolarmente ben indirizzate ma capace di bloccare tutti i tiri diretti; vista la tipologia di tiri delle avversarie, Bellorini ha dato fiducia alla giovane Francesca Mangini per la parte finale dell’incontro, ripagato da una buona prestazione. Ha lottato come una leonessa a centroboa Silvia Bordiga, conquistando tre delle quattro espulsioni concesse dall’arbitro, non premiata purtroppo dal gol come avrebbe desiderato. Solita partita di gran movimento quella del capitano Serena Cerutti, con gol, (3), interventi difensivi ed un rigore procurato.

Baruffato, febbricitante, è rimasta caparbiamente in vasca per tutti e quattro i tempi, con una prestazione di tutto rispetto ed una bella rete all’attivo. Peverelli resiste fino alla fine, con qualche evidente segno di stanchezza, ma trova comunque la forza per segnare l’ultimo gol della squadra. Prossimo impegno a Brescia, domenica 22, poi a Torino: dovremo attendere l’inizio di maggio per rivedere in casa le nostre preziose rose.

Varese Olona Nuoto 8 – Canottieri Milano 9 (parziali 2-3, 0-1, 2-2, 4-3)

VON: Brovelli, Peverelli 2, Baruffato 1, Bordiga, Zanotti, Amato, Cenacchi, Cantone 2, Cerutti 3, Girardi V., Tiziani, Mangini, Grossi.
Canottieri Mi: Saccaggi, Valtorta, Zuffi 1, Frisone, Sarcina, Zamorani 1, Ballini 1, Nigro 1, Pellegrinuzzi 1, Chinappi 4, Ponzoni, Bignotti, Aguglia.
Arbitro: Davide Peverelli.

[email protected]