La gallaratese Romina Laurito conquista la medaglia di bronzo nella gara olimpica della ginnastica ritmica a squadre. In una Wembley Arena gremita, le “Farfalle” hanno affrontato con coraggio e bravura due esercizi molto impegnativi, fatti di ottimi scambi e collaborazioni, prima con le sfere e, nella seconda prova, con cerchi e nastri. La nostra Romina Laurito, Elisa Blanchi, Elisa Santoni, Anzhelika Savrayuk, Marta Pagnini e Andreaa Stefanescu hanno dimostrato di essere tra le più forti a livello mondiale e sono riuscite a coinvolgere ed emozionare il pubblico sugli spalti grazie alla sincronia perfetta dei loro movimenti e alle bellissime coreografie a tempo con la musica. Le azzurre hanno dato nuovamente prova, quindi, dell’altissimo livello che la scuola della ginnastica ritmica italiana può vantare, come lo testimoniano anche gli ultimi risultati sportivi ottenuti: tre medaglie d’oro negli ultimi tre Campionati del Mondo, quarto posto all’Olimpiade di Pechino e secondo a quella di Atene 2004. Quest’oggi la medaglia d’argento è sfuggita alle “Farfalle” a favore delle bielorusse per soli 50 centesimi: 55,450 la valutazione complessiva dei due esercizi delle atlete italiane contro i 55,500 punti assegnati dai giudici alla squadra bielorussa. E’ risultato fatale, purtroppo, un errore con un attrezzo nella prova finale, dopo che a metà gara la squadra italiana si era classificata al secondo posto, alle spalle di un’ottima e giovanissima compagine russa, vincitrice con merito dell’oro olimpico con un punteggio totale di 57,00.

[email protected]