Sono stati due giorni intensi per il Nuoto Club Gallarate, impegnato a 360° nell’organizzazione delle due storiche manifestazioni che, di fatto, inaugurano la stagione estiva dell’impianto cittadino. Tantissimi gli atleti presenti sabato, per la XIX edizione del Trofeo Master, arrivati da tutta Italia (con famiglie al seguito) in rappresentanza di 79 diverse società. Alla fine la vittoria è andata alla Rari Nantes Saronno, davanti alla Rari Nantes Legnano e al Team Insubrika Creval (di cui fa parte anche il Nuoto Club Gallarate), ma in vasca è stata battaglia vera, con gli atleti impegnati a testare la preparazione in vista degli imminenti Campionati del Mondo di Riccione. Emozione per la presenza in vasca di Francesco Giannetta, capace di siglare due nuovi Record Italiani alla veneranda età di 95 anni.

Domenica è stata la volta degli agonisti, con atleti di tutte le categorie a sfidarsi nel Trofeo dell’Esordiente (dedicato appunto agli Esordienti A e B) e nel XXXIV Trofeo Città di Gallarate. Il primo è stato vinto da Ispra Swim Planet, davanti a Busto Nuoto e Team Insubrika Creval. Il secondo ha visto invece la schiacciante vittoria del Team Insubrika Creval, che porta a casa anche le due migliori prestazioni di giornata: quella di Simone Squarzanti nei 100 rana (nuotati in 1.06.39) e di Claudia Filippinetti nei 200 misti (2.24.63). Secondo posto per la DDS e terzo per la Canottieri Vittorino da Feltre.

Per tutti gli atleti si trattava del primo test in vasca lunga, all’aperto e i riscontri cronometrici sono tuttavia stati incoraggianti. Gradita ed apprezzata la presenza della Rappresentativa Ticinese, arrivata a Gallarate con 40 atleti di buon livello, saliti più volte sul podio (ma fuori gara per quanto riguarda la classifica a squadre, in quanto il regolamento non prevedeva la partecipazione di rappresentative).

Ottima, ancora una volta, anche la presenza degli atleti del Comitato Italiano Paralimpico e della FINP: sono stati ben 3 i record italiani assoluti stabiliti domenica, ad opera di Arianna Talamona (Pol.Ha Varese) nei 100 rana categoria SB6 (1.55.79), Martina Rabbolini (Non Vedenti Milano – Team Insubrika Creval) sempre nei 100 rana, categoria SB12 (1.47.40) e Arjola Trimi (Polisportiva Milanese) nei 200 stile categoria S5 (3.42.95). Tantissimi gli applausi per tutti questi meravigliosi atleti, ed in particolare per Fabrizio Sottile (Fiamme Gialle – Team Insubrika Creval), già convocato per le Paralimpiadi di Londra  e atleta di punta della Nazionale Paralimpica.

La formula del Trofeo prevedeva, anche quest’anno, la piena integrazione degli atleti appartenenti alla FIN e alla FINP, con batterie miste e organizzate in base al tempo di iscrizione e con una giuria preparata a gestire entrambe le tipologie di agonisti.

Al termine, premiate anche le 2 migliori prestazioni FINP: Arianna Talamona e Fabrizio Sottile, entrambi per i 200 stile, nuotati la prima in 3.00.66 (tempo che vale 858,68 punti tabellari) e in 2.11.0 il secondo (per un totale di 940,74 punti). Il premio è stato loro consegnato dalla Presidentessa della Pol.Ha Varese, che ha collaborato all’organizzazione del Trofeo, Daniela Colonna Preti.

Tra le autorità che hanno voluto essere presenti domenica, l’Assessore allo Sport della Provincia di Varese (che ha patrocinato l’evento, insieme al Comune di Gallarate), Giuseppe De Bernardi Martignoni, il consigliere comunale con delega allo Sport della Città di Gallarate, Danilo Barban, e il Presidente della FIN regionale, Ing. Danilo Vucenovich.

[email protected]