“Non mi pesa la rivalità tra Cantù e Varese, perché io ora sono qua e voglio vincere tutto”.
Questo il biglietto da visita di Mike Green, ex Cantù appunto, nella conferenza stampa di presentazione del giocatore.
Ventisette anni, ruolo playmaker, qualità e quantità da vendere; un valore in più in questa nuova Cimberio che riparte con un roster innovativo.
“Siamo competitivi, conosco il valore della squadra e so dove possiamo arrivare; ci sono giocatori interessanti come Banks, che non appena troverà il giusto ritmo, sarà una guardia di tutto rispetto che ci darà molte soddisfazioni”.
Ho scelto e voluto Varese tra tante altre opportunità. Qui si aspettano che io faccia il playmaker, che diriga la squadra, senza avere uno score di 20 punti a partita come invece pretendevano lo scorso anno in LegaDue. L’idea di lavorare con Vitucci, inoltre, ha avuto un certo peso, perchè mi conosce bene avendo giocato contro almeno 5 volte e poi mi ha sempre seguito. Mi ha detto che io sono quello di cui aveva bisogno”.
Nella giornata di oggi i biancorossi, con i nuovi arrivati Polonara ed Ere, partiranno alla volta di Scopello per il ritiro precampionato. Sarà l’occasione di costruire le basi solide della Cimberio che verrà.

[email protected]