Con la vittoria di ieri contro Cremona, la Cimberio si è assicurata la diretta qualificazione ai playoff; ora, l’obiettivo dei biancorossi, è quello di risalire la china della classifica, sperando in un passo falso di Bologna e Venezia per poter puntare al settimo o, addirittura, al sesto posto.
Queste le valutazioni di Varese-Cremona.

Goss 7,5: mamma mia Phil Goss! Vola sul parquet del PalaWhirpool, facendo impazzire la difesa biancoblu con giocate mozzafiato. Recuperi, assist, punti e corsa, tanta corsa. E’ il motorino in più della squadra di Recalcati. Se solo fosse arrivato prima…

Stipcevic 8 (il migliore): un cecchino infallibile. Segna da ogni posizione e in ogni circostanza, come testimoniano i 6/7 da 3; senza lui in campo, Varese ha sofferto nel primo quarto. I suoi guizzi e la sua qualità, hanno risolto il match.

Rannikko 6,5: non brilla come i suoi compagni, ma ha la qualità di saper giocare molto (e bene) per la squadra.

Talts 7: nella partita dei tiri da 3, anche Janar vuole partecipare alla festa, e ci riesce in due occasioni; per il resto solita solidità difensiva.

Diawara 6: quando in squadra hai un duo Goss-Stipcevic come quello di ieri, ti puoi permettere di non brillare. Questa è stata la partita del francese, ieri meno incisivo del solito.

Reati 5,5: pochi minuti giocati, ma troppi errori. Si rifarà, questo è certo.

Kangur 6,5: parte in sordina, soffrendo troppo Rich. Con il passare dei minuti, però, si riprende alla grande, e partecipa alla festa biancorossa con i suoi classici colpi di genio.

Ganeto 6,5: non sbaglia nulla il torinese. Poche cose fatte ma fatte bene; nella dura lotta ai playoff, ci sarà anche lui.

Fajardo 7: ha il merito di suonare la carica per i suoi nel momento più difficile dei biancorossi; solita gara dignitosa con 6 punti, altrettanti rimbalzi, 3 recuperi e 2 assist. Il periodo no è passato.

Il Ganda ([email protected])