Kristjan Kangur: “La vittoria di Casale deve darci fiducia”

0
12
Varese riparte dal capitano della nazionale estone. Da lui e dalle sue mani è nata l'impossibile tripla che ha permesso alla Cimberio di giocarsi le chance di vittoria nel supplementare e di conquistare due punti preziosi per la classifica. Bisogna anche sottolineare come Kangur abbia giocato sul dolore di una spalla che non gli avrebbe permesso di scendere in campo sabato pomeriggio contro la Novipiù Casale Monferrato. 

Ed è naturale che si parta proprio da quella incredibile bomba. 
“Sono stato molto fortunato perché ho sbagliato parecchi tiri durante quella partita. In quel momento avevo una sola possibilità, dovevo tirare e ho avuto la fortuna dalla mia parte. Probabilmente la prossima volta sbaglierò un tiro del genere, però, in quel preciso momento sapevano cosa andava fatto e l'abbiamo fatto”.

Un tiro che ha tenuto Varese aggrappata a due punti che coi risultati della domenica si sono rivelati fondamentali. La classifica inizia a delinearsi tra chi lotta per i playoff e chi per la salvezza.
“Questo campionato è molto, molto equilibrato ed ogni vittoria fuori casa acquista un notevole peso specifico. Per noi, quella di sabato scorso è stata soltanto la seconda vittoria in trasferta della stagione, ma penso che abbiamo sprecato almeno altre tre occasioni di fare bottino pieno fuori casa. Se non l'abbiamo fatto è soltanto perché lontano dal PalaWhirlpool abbiamo giocato male e questo è l'aspetto su cui dobbiamo concentrarci per migliorare”.

Dal punto di vista della fiducia in voi stessi, Casale potrebbe essere un punto di svolta per questa Varese? Per affrontare meglio le prossime trasferte?

“Spero di sì. E' presto per dirlo, ma spero che questa vittoria ci consegni effettivamente una maggiore coscienza dei nostri mezzi. Ora c'è Roma, la pausa per la Coppa Italia e la trasferta di Caserta. Vedremo cosa succede”.

La tua spalla?

“Ho fatto l'ecografia, ma non c'è nulla di grave. Un po' di infiammazione, ma per domenica sarò in campo contro Roma”.

Roma, la prossima avversaria, sarà impegnata stasera contro Montegranaro nel recupero della gara non disputata domenica per neve. Una fatica supplementare, ma ci sarà l'insidia di avere il nuovo coach Calvani al timone e il nuovo centro Varnado a disposizione.

“So che noi dovremo lottare per proteggere il nostro fattore campo ed impedire a Roma di violare Masnago. Nei prossimi giorni li studieremo a video per scoprire quali sono i loro punti deboli, ma penso che dobbiamo principalmente concentrarci su noi stessi per riuscire a portare a casa vittoria e due punti in più in classifica”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here