CASTELLAMARE DI STABIA – Varese corsaro in Campania con Ebagua e Momentè che con due prodezze personali permettono ai biancorossi di portare a casa la quarta vittoria stagionale in cinque partite. E’ quasi quello annunciato il Varese che scende in campo a Castellamare di Stabia. In difesa Castori conferma Rea al centro con Carrozzieri. In mezzo al campo capitan Corti la spunta su Filipe e in avanti Eusepi affianca Ebagua. Partono  meglio i padroni di casa che amministrano la gara e dopo 9 minuti reclamano per un tocco maldestro in area di Rea ma l’arbitro sorvola. La gara scivola senza nessuna azione degna di nota fino 22′ quando Baldanzeddu viene atterrato in area da Grillo e Nasca fischia il rigore. Sul dischetto si presenta Bruno: palla a sinistra Bressan a destra, Juve Stabia in vantaggio. Non passano nemmeno tre minuti ed il Varese raddrizza la partita: Ebagua conquista palla sulla trequarti, supera Scognamiglio e da trenta metri fa partire un rasoterra che si insacca alla sinistra di Seculin. Le due squadre si controllano e questo irrita lo squalificato Braglia, che assiste alla gara proprio al fianco della nostra postazione, che mostra segni evidenti di disappunto. Al 40′ si fa vedere la Juve Stabia con un bel cross dalla sinistra del solito Baldanzeddu che trova la testa di Bruno, la palla finisce di poco alta con Bressan che controlla. Nulla più da segnalare fino al fischio dell’arbitro che manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.
Castori conferma gli undici del primo tempo per la ripresa, mentre Braglia inserisce in avanti Erpen al posto di uno spento Zito. Il primo sussulto si ha dopo 7′ quando Nasca estrae il primo cartellino della partita per Kink che commette un fallo a centrocampo. Al 9′ Genevier riceve palla al limite dell’area sulla fascia destra, conclude a rete con la palla che finisce abbondantemente a lato. Al 10′ Maury, ammonito, tocca duro Ebagua e Castori è costretto al cambio inserendo Momentè. Al 13′ conclusione dalla distanza di Improta che finisce alta sopra la traversa. Cambia ancora Braglia: fuori Improta dentro Acosty. Al 15′ ancora un sussulto in area Varese: incertezza di Pucino sulla destra con Acosty che lo supera ed entra in area, superbo il recupero dello stesso Pucino con il pubblico del “Menti” che reclama il penalty. Al 25′ Braglia tenta la carta Danilevicius inserendolo al posto di un buon Bruno. La Juve Stabia preme e il Varese contiene senza troppi affanni concedendo alle “vespe” solo alcune conclusioni dal limite che non impensieriscono mai Bressan. Al 28′ grande azione personale di Momentè che ruba palla a Scognamiglio al limite, si accentra e appena dentro l’area fa partire un fendente ad incrociare su cui Seculin non può nulla. Varese in vantaggio. A 9′ dal termine Castori si copre e inserisce Fiamozzi al posto di Kink. I biancorossi passano quindi ad una difesa a 5 ed un centrocampo a 3. La Juve Stabia cerca il pareggio ma il Varese è messo bene in campo e riesce sempre ad arginare le folate offensive dei gialloblu. Allo scadere due buone occasioni per la Juve Stabia: incornata di poco alta di Genevier e grande recupero di Fiamozzi su Dicuonzo che tentava la conclusione a rete da buona posizione. Finisce dopo 5 interminabili minuti di recupero.

TABELLINO:
Juve Stabia-Varese 1-2 (1-1)
Juve Stabia (3-4-3): Seculin; Maury, Figliomeni, Scognamiglio; Baldanzeddu, Genevier, Agyei, Dicuonzo; Improta (14′ Acosty), Bruno (25′ st. Danilevicus), Zito (1′ st Erpen). A disposizione: Nocchi, 1Caserta, Mezavilla, Mbakogu, Murolo. All.: Braglia (in panchina Mauro Isetto)
Varese (4-4-2): Bressan, Pucino, Rea (78′ Troest), Carrozzieri, Grillo; Zecchin, Corti, Kone, Kink (36′ Fiamozzi); Eusepi, Ebagua (10′ st Momentè). A disposizione: Bastianoni, Filipe, Tripoli, Martinetti. All.: Castori
Arbitro: Nasca di Bari. (Manna di Isernia e Bianchi di Cosenza). IV uomo Marini di Roma
Reti: 23′ pt.  Bruno (rig.), 25′ pt. Ebagua. 28′ st Momentè.
Note. Angoli: 5-1 Juve Stabia. Ammoniti: Kink (Va), Maury (JS), Eusepi (Va) e Grillo (Va), Dicuonzo (JS). Spettatori: 2335 (930 paganti, 1405 abbonati). Incasso: 29.411,00

[email protected]