Dopo le piogge e l’afa delle corse passate, ieri finalmente all’Ippodromo è stata la serata ideale d’estate, fresca e ventilata da trascorrere insieme in compagnia; dev’essere stata attratta da questo clima favorevole l’innumerevole orda di gente che ha affollato gli spalti delle Bettole, che ha avuto la fortuna di assistere ad una serata di alto livello ippico.
Le gare clou che erano in programma, i premi Mario Grilli e Sestri Levante, non hanno deluso le aspettative dei tifosi e degli appassionati; il primo, un handicap per cavalli di tre anni che ha visto sfidarsi due femmine contro quattro maschi, è stato vinto da Bisese, guidato da Arras Malkol, che ha beffato Ficcanaso condotto da Massimiliano Tellini negli ultimi metri prima del traguardo, dopo che quest’ultimo aveva condotto davanti l’intera gara.
Il secondo, una maiden riservata solo a puledre di due anni, ha visto la vittoria al fotofinish di Pavenik, che ha avuto la meglio su The Artiste e Star Queen.
Nelle altre corse, Atomic Law ha dominato il premio Corniglia, una reclame per cavalli di 3 anni, mentre nel trofeo Alassio, un mini handicap sul doppio chilometro allungato, supremazia netta di Fifun, condotto da Sergio Urru.
Nel Camogli (piana-reclame-g.r.-amazzoni) trionfo del favoritissimo Kickin Carl, mentre Biasimo e Regal Caerleon, hanno vinto rispettivamente l’Ottavio Marelli e il Manarola, due handicap per cavalli di 3 anni.

m.g.([email protected])