Ieri pomeriggio è prematuramente scomparso Franco Re, giornalista conosciuto come uno dei massimi esperti di birra, fondatore dell’Università della Birra di Azzate. Forse in pochi sanno però che un’altra sua grande passione era il calcio, in particolare quello internazionale. Infatti, ha pubblicato il Gota del Calcio che narra le origini della Champions League e un libro su Schnellinger.
Per questo pubblichiamo il ricordo del giornalista sportivo Vito Romaniello, collega, ma soprattutto amico di Franco. “Ho appreso la notizia della sua scomparsa in vacanza e sono rimasto senza parole perché l’ho visto qualche giorno prima di partire. Franco è venuto alla serata di presentazione del nuovo progetto  VareseSport Tv e ad agosto avremmo dovuto incontrarci in università per mettere a punto un progetto dedicato agli aspetti ludici di calcio e di altri sport. In molti conoscevano la sua competenza riguardo la birra, in pochi sapevano della sua grande preparazione calcistica. Scherzando ci dicevamo che avremmo voluto fare la vita dell’altro: a me sarebbe piaciuto avere il suo locale e a lui fare le telecronache e seguire il calcio come professionista. Avevamo il vizio di incontrarci una volta al mese in lunghe serate davanti ad una pinta per sfogarci e sostenerci l’un l’altro”.
In foto, Franco è ritratto in compagnia di Beppe Sannino durante un’intervista registrata ad Azzate dalla nostra redazione: “Quando ha conosciuto Sannino è rimansto sorpreso e contento – continua -. Nella storia sono gli uomini veri a fare la differenza e lui è uno di questi e mi mancherà parecchio”.

e.c. ([email protected])