Si è chiusa questa sera la seconda fase della campagna abbonamenti del Varese: sono state 2509 le tessere sottoscritte dai fans biancorossi. Il risultato è sicuramente positivo e la società di via Sempione ne è testimone: “Avevamo sfidato i nostri tifosi con la campagna dal titolo ‘2.000 e credici’ -ci dice il Presidente Antonio Rosati- e alla fine ci hanno creduto in più di 2.500. Un risultato che tutto sommato mi soddisfa anche se devo confessare che visto il buon avvio di stagione mi aspettavo qualcosa in più”.
Passando alle prevendite di Varese-Verona di sicuro gli spalti del F. Ossola non saranno all’altezza della gara. Sono stati venduti 1421 biglietti ai tifosi del Varese. Un numero decisamente inferiore rispetto a chi ha deciso di assistere a Varese-Bari dieci giorni fa. Il maltempo, la distanza ravvicinata dalla gara di Castellamare di Stabia e la convinzione di poter acquistare il biglietto domani forse le cause dei pochi tagliandi staccati. Ricordiamo ancora una volta che domani i botteghini dello stadio, per direttiva della Questura, resteranno chiusi.
Anche il tanto annunciato esodo dal Veneto non si registrerà. In 215 hanno acquistato il biglietto per la curva Sud.
Sarà un Varese-Verona con poco più di 4.200 persone sugli spalti, una gara che sicuramente meritava una cornice di pubblico di spessore diverso.

[email protected]