Il Varese contro la Reggina: aria di playoff al “Franco Ossola”

0
14
Tutto pronto per l'ennesima sfida playoff che vedrà impegnato il Varese affrontare tra le mura amiche la Reggina di mister Gregucci.
Nel caso in cui gli amaranto dovessero espugnare il “Franco Ossola”, raggiungerebbero proprio il Varese in classifica a quota 49 punti; in caso di vittoria del Varese, invece, Troest e compagni, supererebbero il Padova (impegnato nel posticipo del lunedì a Vicenza) piazzandosi al quinto posto e ricacciando indietro proprio i calabresi.
Il tecnico dei biancorossi Rolando Maran, dopo l'ottimo pareggio all' “Euganeo”, dovrà fare a meno ancora di Neto e Corti (out per infortunio), De Luca e Pucino (squalificati) mentre rimangono dubbi sulle condizioni di Rivas e Martinetti, che comunque dovrebbero almeno essere in panchina; unica nota positiva, è il probabile ritorno in campo di Kurtic dal primo minuto.
Situazione simile per gli amaranto, che sono reduci dalla vittoria interna per 2 a 1 contro il Livorno grazie alla splendida rovesciata di Alessio Viola e alla punizione magistrale del paraguaiano Montiel; anche essi, infatti, dovranno fare i conti con le numerose assenze che stravolgeranno quasi sicuramente il modulo dell'allenatore pugliese: Adejo e Freddi in difesa saranno i grandi assenti, mentre, per quanto concerne l'attacco, Nicolas Viola e Campagnacci non giocheranno. Situazione complicata invece per il bomber Bonazzoli (nella foto, ndr), che sarà in dubbio fino alla fine.
Gregucci, che in settimana ha provato nell'amichevole contro gli Allievi un 4-5-1, dovrebbe schierare un 4-3-3 dinamico; in porta, spazio al giovane classe '89 Giovanni Zandrini, che sarà difeso dalla linea formata dall'ex Udinese Gabriele Angella, dal calabrese doc Francesco Cosenza, il brasiliano Emerson e uno tra D'Alessandro o Colombo.
In mezzo al campo, al fianco delle certezze costituite dal campano Marco Armellino e dal giovane classe '91 Giuseppe Rizzo (calcisticamente nato e cresciuto nella “cantera” degli amaranto), ci sarà Antonino Barillà, altro prodotto del vivaio del club.
Tridente offensivo formata da Alessio Viola, Fabio Ceravolo e, nel caso in cui Bonazzoli dovesse dare forfait, Ragusa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here