Il Tradate Femminile riparte da Maria Mariotto, tecnico che, subentrato in corsa a Maria Macrì, è riuscito nell’impresa di salvare la squadra. La formazione gialloblù è riuscita ad evitare i play-out, e quindi a rimanere in A2, proprio nell’ultima giornata di campionato.
Chiusa la stagione è già il momento di pensare al mercato. La società non ha dubbi: lo staff sarà riconfermato in toto. Oltre alla Mariotto, Roberto Rebecchi, vicepresidente del club, sarà anche per il prossimo anno il preparatore dei portieri. Potrebbero esserci novità invece in merito al preparatore atletico che a causa di impegni personali potrebbe lasciare la squadra.
E la formazione? “Abbiamo intenzione di riconfermare gran parte della squadra – le parole di Franca Oman, presidente delle gialloblù -. Sicuramente rimarranno tutte le giovani. Il nostro obbiettivo è di creare un gruppo giovane in grado di fare il salto di qualità tra un paio di stagioni”. La Oman sta lavorando insieme al nuovo direttore sportivo Livio Targa per creare una squadra giovane, ma di qualità. L’attacco è il reparto che ha la priorità: “Abbiamo punte di esperienza e stiamo valutando diverse giovani giocatrici – continua la presidente -. In questi giorni abbiamo organizzato tornei ed amichevoli per fare delle valutazioni. Voglio che a metà luglio il gruppo sia già in gran parte completo, così da lavorare subito con tranquillità”.
Oggi pomeriggio è in programma un’amichevole con l’Alto Verbano, mentre giovedì le gialloblù saranno chiamate ad un confronto internazionale. A Tradate scenderanno in campo contro una squadra universitaria americana della Pennsylvania in tuorné estiva in Italia. “Sarà l’occasione per mettere alla prova diverse ragazze”.

(foto da afctradate.it)

e.c. ([email protected])