Si è conclusa con un nulla di fatto e tanta paura per i concorrenti la seconda edizione della traversata di nuoto Intra-Laveno-Cerro.
Dopo il minigiro terminato senza problemi, infatti, gli atleti del giro lungo a 150 metri dall’arrivo sono stati colpiti dal famoso “Mergozzo”, un vento violento tipico della zona, che ha reso impossibile continuare l’evento.
Molti sono riusciti a terminare ugualmente la gara riuscendo ad uscire dall’acqua senza problemi; altri, invece, sono stati soccorsi dai mezzi nautici di salvataggio in acqua costituiti dalla Guardia di finanza di Cannobio, dalla Guardia costiera e dalla polizia provinciale nautica, con la collaborazione dei vigili del fuoco del gruppo Opsa della Cri di Gavirate, del Salvamento Nautico e della protezione civile di Laveno.
Fortunatamente, grazie alla prudenza degli organizzatori, non ci sono stati feriti o dispersi, e la giornata si è conclusa comunque nel migliore dei modi.

m.g.([email protected])