Si è svolta, nei giorni scorsi, presso la sede del Top Sponsor Brivio Energia di Besozzo dei padroni di casa Marinella e Paolo, la conferenza-stampa per ratificare il rapporto di collaborazione giovanile tra il Varese Killer Bees e l’Hockey Club Ambrì-Piotta.
Dopo un’introduzione del Vice-Presidente Davide Macchi, ha preso la parola Luca Cereda che ha esposto in tutti i suoi punti l’accordo con la possibilità di avere un primo contatto tra le due realtà già a partire dal 30 luglio prossimo a Biasca con le categorie dei Piccoli e Moskito. Questo servirà per i ragazzi varesini per provare nuovi sistemi di allenamento, di scambiare idee con i pari età ticinesi e di provare una realtà di vita diversa da quella di tutti i giorni. Per i più grandi ci sarà, inoltre, la possibilità durante la stagione di fare dei provini con lo staff tecnico dell’Ambrì. Nelle feste di fine anno ci saranno altre possibilità di stage sul ghiaccio sia a Varese sia ad Ambrì con entrambe le realtà a confronto dopo i primi mesi di lavoro intenso e di scambio di giocatori.
“Abbiamo scelto di collaborare con i Killer Bees – ha detto Luca Cereda – perché abbiamo visto la serietà e la passione da parte della società, caratteristica fondamentale per raggiungere i risultati in campo sportivo, oltre a vedere l’impegno per fare qualcosa di importante per i giovani che iniziano a muovere i primi passi nell’hockey. Questa collaborazione crediamo che porterà solo degli ottimi frutti per entrambe le società”.
Dello stesso parere, Davide Macchi: “Ci siamo trovati subito d’accordo con i dirigenti dell’Ambrì. I valori in cui crediamo sono uguali, ed entrambi vogliamo eseguire un lavoro sia sportivo sia di vita. Vorrei anche ringraziare Diego Scandella per aver creduto fermamente a questo progetto tra le due formazioni”.
“Ringrazio tutti – ha concluso infine Matteo Cesarini – ma soprattutto la Brivio Energia per l’ospitalità. Dopo cinque anni in Svizzera abbiamo dato una svolta storica con questo accordo con una società così gloriosa. Ambrì non rappresenta un punto di arrivo ma di partenza e confidiamo di avere il giusto supporto dai nostri sponsor, dalle istituzioni e dai media per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

[email protected]