L’edizione autunnale della “Festa del Rugby” si è conclusa lasciando come sempre un po’ di nostalgia agli amanti della palla ovale. Tre giorni di sport, spettacolo e quel clima di allegria che da sempre circonda il mondo del rugby. Stand gastronomici, birra e punti vendita hanno affollato il centro sportivo del  Rugby Varese di Giubiano. Tanto divertimento e presenza numerosa dei tifosi che erano stati fermati dal nubifragio di Giugno e che hanno voluto far sentire il proprio calore a tutte le squadre presenti.
Non è mancato l’agonismo in campo. Presenti le rappresentative under 20, 23 e le squadre seniores di Varese e dell’ASR Milano, appena retrocessa dalla serie A. Nettamente superiore la squadra dei Diavoli Rossi che si è imposta in entrambe le sfide contro Varese. Gli under 20 si sono arresi  67-3, riuscendo a realizzare solo un calcio piazzato e poco altro contro la forza e la velocità degli avversari. Altrettanto netta la sconfitta della prima squadra. I seniores del presidente Malerba hanno subito un netto 79-5, riuscendo a regalare ai tifosi solo la gioia di una meta. Una sconfitta che non mina le aspettative della stagione ormai alle porte.
La squadra varesina questa settimana ha accolto il ritorno di Ivano Bonaccina che farà parte dello staff tecnico della società varesina e ha visto la partecipazione alla festa del pilone storico Paolo Maciacchini. Presenze che sicuramente saranno una spinta per i ragazzi in vista della prima uscita in programma il 7 ottobre in trasferta conto Valle Camonica.

[email protected]