E’ quasi campione di inverno la Solbiasommese di mister Spilli: grazie alla vittoria di oggi per 4 a 2 contro l’Union Villa Cassano gli “spillini” si portano a 38 punti distanziando l’Inveruno di sole tre lunghezze. Contento ed entusiasta come al solito mister Spilli: “La partita è andata molto bene, abbiamo fatto egregiamente e commesso solo due errori che hanno portato alle due reti dei nostri avversari. Li abbiamo regalati i due goal. Sicuramente però la partita poteva finire con un ampio margine di goal: abbiamo sbagliato un rigore, preso una traversa e un palo. Da sottolineare anche che abbiamo giocato su un campo in pessime condizione: era pieno d’acqua e solo due ore prima del match era tutto ghiacciato. Tutto sommato la partita è stata molto positiva”. Cala il poker anche la Sestese, vittoriosa per 4 a 0 contro la Vergiatese. Dicono dalla società: “La partita è stata molto combattuta, ma sicuramente i goal della Sestese hanno condizionato l’intero match. La Vergiatese aveva fuori qualche pedina importante. Oggi siamo terzi, ma il nostro obiettivo rimane comunque quello di disputare i play off”. Vittoria per 4 a 1 anche per la Bustese contro il Villanterio. Così, mister Garavaglia alla fine del match: “ Siamo riusciti a tenere il ritmo sempre alto, e non abbiamo mai perso la concentrazione. Il primo tempo l’abbiamo chiuso benissimo, peccato solo per il gol preso. Il nostro obiettivo finale è di arrivare ai 50 punti, ora siamo a 25 e manca una partita a finire l’andata, siamo in perfetta media”.
Gli altri risultati
Settimo-Arconatese 3-3
Oltrepo’-Garlasco 4-0
Roncalli-Marnate 2-1
Pro Vigevano Suardese-Fenegrò 3-0
Magenta-Vigevano 4-3
Atletico Cvs-Inveruno 1-4
La classifica:
Solbiasommese 38
Inveruno 35
Sestese 28
Pro Vigevano Suardese 26
Vigevano 25
Bustese 25
Roncalli 23
Atletico Cvs 23
Magenta 21
Vergiatese 21
Oltrepò 21
Villanterio 20
Fenegrò 18
Union Villa Cassano 17
Marnate 17
Settimo Milanese 15
Arconatese 14
Garlasco 8

Silvia Galli

Articolo precedenteUna inarrestabile Unendo Yamamay fa suo il derby
Articolo successivoSerata da brividi al Greov