Dnc: Gazzada in zona playout, Saronno batte Lissone

0
11
Non basta un quarto periodo da applausi a Gazzada, per evitare la sconfitta contro i bresciani della Bcc Pompiano e Franciacorta Orzinuovi; la partita finisce 65-67 in favore dei biancoblu, con la tripla di Del Torchio allo scadere, che purtroppo non regala la tanto attesa vittoria: Gazzada esce nuovamente sconfitta del palazzetto di Via Matteotti, e cade in piena zona playout. Tutti i numeri sono a favore della 7 Laghi alla fine di questo match, dalle percentuali al tiro, ai rimbalzi, perfino la valutazione, ma non il risultato; questo significa che il lavoro svolto in settimana è giusto, che l'impegno messo in campo è evidente, che la voglia di uscire da questo tunnel c'è, manca solo che la fortuna trovi finalmente un posto stabile sulla panchina al fianco di coach Legramandi. Questa domenica (15 gennaio) i gialloblu saranno ospiti dei bresciani della Iseo Serrature Pisogne, che viaggia stabilmente a metà classifica, grazie ad una striscia positiva che dura da 3 turni; all'andata è stata una partita da dimenticare, o forse da ricordare, per imparare da quegli errori, e per provare finalmente a riprendere la scalata a questa classifica stregata, che sembra aver fatto un incantesimo ai varesini per impedire loro di muoversi. Riuscirà Roberto Legramandi a trasformarsi in Mago Merlino e ad inventare un contro-incantesimo che levi tutta questa sfortuna dai suoi giocatori e che li aiuti a trovare le contromisure per battere Pisogne? Questo lo sapremo solo domenica, nel frattempo, se qualcuno avesse in soffitta un vecchio ed impolverato libro di stregoneria è pregato di recapitarlo al Palazzetto Comunale di Via Matteotti a Gazzada il più presto possibile, grazie.

Per la Pressbolt Saronno, invece, comincia col piede giusto il girone di ritorno: con una splendida prova di gruppo si aggiudica senza problemi il match casalingo contro la Da Giuliano Lissone. Non bastano ai brianzoli i 27 punti di Redaelli ed i 18 di Dario Pozzi, perchè di fronte trovano una schiacciasassi compatta e decisa a far sua questa partita: 86-68 è il risultato finale, di un incontro dominato senza problemi nei primi venti minuti ed amministrato nel secondo tempo, con tranquillità, visti i soli 2 giorni di riposo dalla partita precedente. 27-14 al decimo e 61-30 dell'intervallo lungo, sono numeri che spiegano senza bisogno di ulteriori dati la supremazia messa in campo dai roburini, ma se proprio volessimo essere ancora più precisi, potremmo aggiungere i sei uomini in doppia cifra, o le percentuali al tiro: insomma, una partita perfetta. Con questo entusiasmo e con la convinzione di poter davvero recitare il ruolo della prima della classe del gruppo B, Saronno potrà preparare in tutta serenità l'insidiosa trasferta di questa settimana a Crema; le due formazioni, entrambe al secondo posto in classifica con 26 punti, sanno che questa partita servirà a stabilire le gerarchie in vista degli spareggi per la promozione: Saronno vanta un +21 dell'andata, mentre Crema vanta una striscia di ben 5 vittorie consecutive. Un vero test per i ragazzi di coach Ferrari, per capire cosa si possa ancora migliorare da qui ai play off, da affrontare senza lasciare niente al caso; ma per questo c'è tutta una settimana davanti, e solo sabato sera sapremo se il lavoro svolto in palestra di questi giorni ha davvero permesso a Saronno di staccare un biglietto per il diretto che la riporterebbe in B2, per ora possiamo solo incrociare le dita!

(immagine tratta da comune.gazzada-schianno.va.it)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here