Storica sconfitta casalinga per l’Under 21 di Devis Mangia, che perde tra le mura amiche dopo ben dieci anni di imbattibilità. Mattatori degli azzurri ed autori del 2-4 finale, i modesti pari età dell’Irlanda che hanno giocato per più di un tempo in inferiorità numerica dopo la fiscale espulsione di Williams e conseguente rigore sbagliato da Immobile.
Mezzo campanello d’allarme dunque per l’ex tecnico biancorosso dopo le belle vittorie con Olanda e Liechtenstein che nel corso della partita, non utile ai fini del risultato in quanto gli azzurrini avevano già in tasca la qualificazione agli Europei, ha avuto modo di provare quei giocatori che fino ad allora avevano visto poco il campo.
Mi assumo tutta la responsabilità -ha affermato il tecnico di Cernusco sul Naviglio- Evidentemente non riuscito io a trasmettere alla squadra quanto volevo che esprimesse in campo, ma ora non buttiamo quello di buono che è stato fatto finora”.
Caldirola ed El Shaarawy, gli autori dei due gol, le sole note positive di giornata. In ombra la “zanzara” Giuseppe De Luca che non è riuscita a lasciare il segno come avrebbe voluto.

m.g.([email protected])