La stagione sportiva è ormai agli sgoccioli e per la società Deaishin Karate Do è tempo di bilanci; l’anno appena trascorso si è rivelato infatti molto fecondo per l’associazione varesina che, sotto la guida del Maestro Flavia Uboldi, ha incrementato il numero di nuovi allievi iscritti, ma soprattutto ha visto molti dei suoi atleti di lungo corso giungere all’agognato traguardo del 1° dan: sono i giovanissimi Elisabetta Marzoli, Albert Costantini e Mario Ciao Baratti, di soli sedici anni ma già distintosi in diverse gare per la sua abilità e le sue grandi potenzialità e promessa della nazionale. Tra gli adulti spiccano invece Giovanni Zanin, Loris Fabris, Livio Bonadeo, i fratelli Alberto e Stefano Ragazzon ed Elena Terzaghi, agonista plurimedagliata e due volte campionessa regionale di kumite (combattimento libero). Ma non è tutto: anche le “vecchie” cinture nere hanno proseguito il loro percorso di allenamento e crescita, e così la società ha potuto festeggiare il 3° dan attribuito a Simone Mutti, tra i primissimi allievi del M.o Uboldi, e il 2° dan di Alessandra Di Clemente.
Tali risultati arrivano a coronamento di un anno molto speciale per l’Associazione varesina e per il suo maestro e colonna portante Flavia, la quale, con il conferimento del 6° dan, si è vista riconoscere i meriti di una vita dedicata alle arti marziali, e attribuire un onore fin qui spettato a pochissime donne nel mondo del karate. L’apertura della nuova stagione a settembre porterà altre novità e sviluppi: col ritorno in seno alla JKA (Japan Karate Association) del M.o Uboldi, infatti, si aprono interessanti possibilità di crescita e affermazione per tutto il gruppo del Deaishin Karate Do. Le conquiste dell’anno appena trascorso, insomma, potrebbero essere solo l’inizio.

[email protected]