Clima disteso e umore positivo in casa Cimberio.
Dopo la vittoria a Treviso, infatti, i playoff sono ormai assicurati, e questo Recalcati lo sa:
Primo match ball – esordisce il coach biancorosso – Speriamo di sfruttarlo subito domenica tra le mura amiche. Giocare e perdere in casa darebbe molto fastidio, quindi è un’esperienza che vorremmo evitare”.
Vittoria che regala la diretta qualificazione ai playoff, dunque, ma l’esperto allenatore non si vuole accontentare: “Siamo molto motivati, perchè se dovessimo vincere, avremmo anche l’opportunità di puntare più in alto dell’ottavo posto; a quel punto sarebbero le altre squadre a dover guardare i nostri risultati, non viceversa”.
Ovviamente, contro Cremona, non sarà una passeggiata: “All’andata abbiamo disputato la partita più brutta di tutta la stagione; Rannikko non c’era, e Stipcevic fu soffocato, intelligentemente, dagli avversari. Da parte nostra c’è un senso di rivalsa, perchè vogliamo dimostrare che siamo fatti di tutt’altra pasta rispetto a quel match.
Non sarà facile però, perchè i biancoblu sono la squadra più in forma del momento; fino poco tempo fa avevano altri obiettivi, ma se dovessimo valutare le ultime nove partite, i ragazzi di Caja sarebbero in prima posizione in classifica con Siena, Milano e Pesaro. E’ una squadra aggressiva, che corre molto, soprattutto dopo l’arrivo di Jason Rich, e per questo dovremo stare attenti, disputando una partita intensa e cercando di sfruttare al meglio la nostra qualità.”
Ancora Recalcati sui playoff: “La scorsa stagione abbiamo avuto un cammino più discontinuo, mentre quest’anno è stato più regolare; siamo rimasti in questa posizione praticamente dall’inizio, e ora si sta realizzando il nostro obiettivo primario. Il fatto che sia il secondo anno di fila che si raggiungono i playoff, è importante, perchè delinea una certa continuità; inoltre, i giocatori raggiungono anche un certo blasone agli occhi delle altre squadre, rispetto, ad esempio, a coloro che lottano per non retrocedere. Saremo pronti? Mi auguro di si! Prima dei playoff, ci saranno dieci giorni di pausa, che ci permetteranno di recuperare, a noi come ad altre squadre, quei giocatori che durante tutta la stagione hanno avuto problemi fisici”.
Infine, un pensiero al pubblico e ai tifosi: “Non ci hanno mai fatto mancare l’appoggio e l’entusiasmo; questo ci deve motivare ancora di più a far bene. Sono convinto che domenica il PalaWhirpool sarà stracolmo. Non possiamo fallire”.

Marco Gandini ([email protected])