La prima giornata di finali ai Campionati Mondiali di Canottaggio in corso a Plovdiv, in Bulgaria, non porta medaglie per gli atleti varesini. Elia Luini, Chiara Ondoli e Veronica Calabrese si erano ben comportati nelle rispettive semifinali e avevano conquistato l’accesso alle finali A di oggi all’ora di pranzo; combattendo palata dopo palata fino al traguardo per ottenere un piazzamento sul podio, si sono tuttavia dovuti arrendere con onore a equipaggi più forti.
Elia Luini, Daniele Danesin, Francesco Pegoraro e Marcello Miani sono giunti all’arrivo in quarta posizione, a soli 44 centesimi dal terzo posto; i ragazzi del quattro di coppia Pesi Leggeri, specialità in cui l’Italia è campione del mondo, si sono presentati in acqua 5 con le migliori premesse, forti del secondo tempo in semifinale. E’ la Grecia a partire subito di gran carriera, accumulando un vantaggio di quasi 1”83 sugli azzurri nei primi 1000 metri; 67 sono i centesimi di ritardo dei nostri dalla barca cinese a metà percorso. La rimonta sarebbe ancora possibile, ma la Polonia sferra un attacco decisivo per l’esito della gara: i polacchi affiancano e superano in sequenza Italia, Grecia e Cina, che diventa il nostro diretto avversario per il bronzo. Gli sforzi finali non bastano, purtroppo, a Luini e compagni per salire sul podio.
Quarto posto anche per le ragazze del Quattro senza Junior. Chiara Ondoli, Silvia Terrazzi, Beatrice Arcangiolini e Sandra Celoni hanno un inizio difficile e sono seste dopo i primi 500 metri e a metà gara. Le azzurre , però, non si danno per vinte e sono autrici di una grande rimonta: ai 1300 metri superano la Germania, giungono davanti all’Australia ai 1500 metri e chiudono la gara tra gli applausi dopo aver dimezzato lo svantaggio da una stanca Nuova Zelanda. L’oro va alla Cina, seconda piazza agli Stati Uniti, vincitori in questa specialità l’anno scorso.
Conferma il sesto posto della passata stagione il Quattro di coppia Junior Femminile. Veronica Calabrese, Stefania Gobbi, Carmela Pappalardo e Valentina Rodini si trovano a dover affrontare avversarie molto forti: Romania, Stati Uniti e Nuova Zelanda fanno gara a sè. L’Italia resta sempre vicina alla Bielorussia, quinta, senza riuscire mai a superarla. Tuttavia, l’obiettivo iniziale di centrare la finale dei Campionati Mondiali è stato raggiunto e le ragazze ne sono soddisfatte.
Da segnalare, in questa prima giornata di finali, le quattro medaglie conquistate dagli equipaggi italiani: oro per il Quattro senza Junion Maschile (Stefano Oppo, Alberto Di Seyssel, Lorenzo Pietra Caprina, Paolo Di Girolamo) e per il Due senza Junior Femminile (Serena Lo Bue, Giorgia Lo Bue); medaglia d’argento per l’Otto Pesi Leggeri Maschile (Jiri Vlcek, Catello Amarante Ii, Salvatore Di Somma, Davide Riccardi, Livio La Padula, Martino Goretti, Andrea Caianiello, Matteo Pinca, Gianluca Barattolo); bronzo per il Quattro di coppia Pesi Leggeri Femminile (Giulia Pollini, Enrica Marasca, Elena Coletti, Erika Bello).

[email protected]
(foto www.canottaggio.org)