Dopo un’estate da regina, la Pallacanestro Varese esordirà stasera alle ore 18:15 in campionato contro la neopromossa Enel Brindisi. La squadra di coach Bucchi ha già esordito mercoledì contro Siena nell’anticipo della seconda giornata; da questa partita sono emersi molti dati interessanti utili ai biancorossi per poter espugnare il PalaPentassuglia.
Brindisi, squadra che si è formata nella stagione 2004-2005 dopo il fallimento due anni prima della storica “Azzurra”, è un team che ha dato del filo da torcere ai campioni in carica toscani; per più di metà gara, infatti, Ndoja e compagni sono rimasti sempre sulla scia dei biancoverdi, crollando solo nei minuti finali anche grazie all’ottimo impatto dell’ex biancorosso Kangur.
Dotati di ottime qualità difensive, i pugliesi sono in grado di trovare in attacco diverse e variegate soluzioni. Gli innesti stagionali, il pivot Cedric Simmons, Antywane Robinson, ala grande ex Cholet, Jeff Viggiano, ala nel giro della Nazionale, Robert Fultz, playmaker scuole Fortitudo ed ex Teramo, e Jerai Grant, ex Sydney Kings, hanno dato prova di aver già preso ottima confidenza con l’ambiente, mentre Jonathan Gibson, il cui contratto è stato rinnovato in estate, è sempre una sicurezza, come dimostrano i 17 punti rifilati a Siena.
Varese, dall’altra parte, per la prima volta in assoluto non avrà problemi di formazione e potrà schierare tutti gli effettivi tra cui Adrian Banks (nella foto), che quest’estate in diverse occasioni è stato bloccato da problemi alla caviglia.

m.g.([email protected])