Una gara di autostoriche (fino al 1975) per valorizzare il territorio e dare spazio ad una selezione di venti auto sportive fino al 1992: ecco il leit motiv della XXI Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori, classica rievocazione nata nel 1931 che si svolgerà il prossimo fino settimana.  Sabato sera spettacolare match race nel centro storico di Varese, preceduto da test di precisione guidando auto elettriche Renault prefigurando la mobilità di domani. Inoltre è prevista la passerella nella città di Como, Cernobbio, Valle d’Intelvi, Ceresio, Valganna, Valcuvia, prima di dare vita alla cronoscalata di regolarità da Varese-Velate al Sacro Monte e Campo dei Fiori. Infine il programma di domenica prevede prove a Varese centro, Bodio, Vergiate, passaggi nel Gaviratese, Barasso, Casciago per poi raggiungere l’arrivo con premiazioni al Casinò di Campione d’Italia.
In totale la rievocazione si articola su 300 km e prevede oltre 60 prove cronometrate. Ecco il programma nello specifico: ai Giardini Estensi le punzonature, sia venerdì pomeriggio sia sabato mattina; in Piazza Monte Grappa – Via Volta, alle ore 11 di sabato, le partenze mentre, sempre in centro in ore pomeridiane e serali, tra Corso Matteotti, via Marconi e Marcobi si tiene la passerella statica e le prove cronometrate con l’avvincente match race ad eliminazione per le migliori 32 automobili in classifica, preceduto dall’ascesa da Velate al Sacro Monte verso Campo dei Fiori, rinverdendo gli antichi fasti della corsa di velocità che disputò dieci edizioni, dal 1931 al 1960. Tutto ciò nel pomeriggio e in serata, mentre il centro città diventa un circuito ecocompatibile a bassa velocità e viene dedicato al match race per auto elettriche, le rivoluzionarie Renault Twizy guidabili sin dai 14 anni, prefigurando la mobilità del domani, interpretando in chiave moderna la mission dell’associazione Città dei Motori-Anci alla quale da anni Varese appartiene.
Aperte poche settimane fa, le iscrizioni hanno superato quota sessanta e l’obiettivo è schierare al via un gruppo selezionato di 100 auto storiche. Tra le automobili accettate dal Comitato organizzatore figurano esemplari di alta caratura storica fino al 1975: Riley 9 Brooklands del 1929, Jaguar SS100 1938, MG Tc Midget ’46, Stanguellini Sport 1948, Fiat Zanussi Mille Miglia ’48, Lancia Aurelia B10 ’51, Porsche 356 ’54, Austin Healey 100 Le Mans, Sprite e Frog Eyes, NSU Prinz 4L, Alfa Romeo 1750 GTVeloce, Porsche 911 e Mercedes 350 SL.
Esordisce quest’anno una nuova schiera di automobili che tanto piacciono ai giovani, sono le sportive dal passato racing, prodotte dal 1976 al 1992 e approvate dagli organizzatori. Ampio il ventaglio: Lancia Delta Integrale, Bmw M3, Renault 5 Maxi Turbo, Opel Kadett GT/E e Ascona 400, Ford Sierra Cosworth, Subaru Legacy e Impreza, Porsche 911 ed altre sportive di quel periodo storico. Anche loro affronteranno le 60 prove cronometrate di precisione al centesimo di secondo.

[email protected]