REGGIO CALABRIA – Quarto pareggio consecutivo per il Varese che torna da Reggio Calabria con un punto. Un altro 1-1 per i biancorossi, dopo quello a Novara e quello di martedì scorso contro il Vicenza. Un risultato ottenuto in rimonta grazie al gol di Neto Pereira.
Il Varese si presenta a Reggio Calabria con alcune importanti novità in formazione: Bastianoni viene confermato in porta con Bressan che si accomoda in panchina. Come vi avevamo annunciato, Pucino gioca al centro della difesa e Fiamozzi sulla fascia destra. In mezzo al campo Filipe affianca Kone, al posto dello squalificato Corti, e in attacco fiducia a Eusepi con il recuperato Neto in panchina. I padroni di casa si presentano in campo con la formazione annunciata con il consueto 3-4-1-2.
Parte forte la Reggina che dopo 3′ presenta Ceravolo in corsa verso la porta biancorossa, Troest infastidisce la punta amaranto che conclude di poco a lato. Sono i padroni di casa a mantenere il pallino del gioco senza però impensierire la retroguardia del Varese. La partita scivola via fino alla 28′ senza nulla da segnalare salvo i due cartellini gialli, uno per parte, per Kone ed Ely entrambi per gioco scorretto. Al 29′ un’intuizione di Ceravolo lancia Barillà solo davanti a Bastianoni che è bravo in uscita a salvare di piede. Non succede più nulla fino allo scadere del primo tempo con il Varese che riesce ad arginare gli attacchi della Reggina. Prima del fischio finale (45′) Ceravolo ha ancora la palla buona sui piedi: lanciato da Sarno arriva a tu per tu con Bastianoni ma spara a lato.
Ad inizio ripresa Castori inserisce Damonte al posto di Filipe mentre Dionigi conferma gli undici dei primi quarantacinque minuti. Passano 2′ e la Reggina si porta in vantaggio: Ceravolo batte il sesto calcio d’angolo della gara e Comi è lesto ad anticipare l’incerta uscita di Bastianoni. I biancorossi cercano di reagire e al 12′ Neto prende il posto di un buon Eusepi per cercare di dare qualità al reparto offensivo. Dopo un minuto il brasiliano ha subito la palla buona: Zecchin lo serve in area, lui dribla, si gira ancora e poi spara sul difensore che copre bene. E’ questo il miglior momento del Varese che si propone in avanti ancora con Nadarevic, conclusione respinta, ed Ebagua che non riesce di testa a toccare bene verso la porta della Reggina.
A poco più di venti minuti dal termine Castori gioca la carta Tripoli che entra al posto di Kone. L’esterno si mette sulla fascia destra e Zecchin si accentra a fianco di Damonte. Ma è la Reggina che ha sui piedi di Barillà la palla del 2-0. Contropiede per i padroni di casa con Sarno che lancia il numero 17 che a tu per tu con Bastianoni, invece di concludere, butta in mezzo senza che nessuno ne approfitti.
Al 32′ il Varese pareggia con Neto: dalla destra crossa Tripoli, buco in difesa per Bergamelli e Adejo è bravo Neto ad approfittarne e a girare a rete. I padroni di casa si buttano in avanti alla ricerca del gol vittoria ma in maniera confusionaria e poco incisiva. I biancorossi agiscono di rimessa cercando di tenere alta la squadra.  Allo scadere Tripoli ha anche la palla buona sui piedi per poter portare in vantaggio il Varese, ma cincischia troppo e spara su Baiocco in uscita. La formazione di mister Castori esce dal Granillo con il quarto risultato utile consecutivo.

IL TABELLINO

[email protected]