Un giro turistico non competitivo per il Centro e Nord Italia a bordo di Fiat 600 d’epoca, per rinnovare la tradizione motoristica del nostro Paese e la passione per i motori d’epoca. Questa è l’essenza della prima edizione della “600 Miglia”, organizzata dal 1° Club nazionale Fiat 600 di Besozzo, che ha ottenuto il patrocinio del Consiglio regionale della Lombardia, della Provincia di Varese, oltre che dei vari Comuni attraversati dalla manifestazione.
La partenza è fissata nel cortile d’onore di Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese, la mattina di mercoledì 27 giugno, dove terminerà il 1° luglio per la premiazione dei partecipanti e delle autorità, dopo aver percorso 600 miglia, circa 960 chilometri, in giro per l’Italia, sempre a bordo delle nostre “mitiche” Fiat 600, nei vari modelli prodotti negli anni.
Il 1° Club nazionale Fiat 600 di Besozzo (Va), fondato nel 1990 ad Angera (Va), vanta attualmente circa 1500 soci, tutti possessori ed appassionati di auto o moto d’epoca, ovvero che abbiano raggiunto almeno i 20 anni di immatricolazione. La “600 Miglia” è una nuova sfida per il sodalizio besozzese, dopo gli innumerevoli raduni organizzati su tutto il territorio nazionale, ma che solitamente si esaurivano nel corso della giornata. Questa volta il tour durerà ben cinque giorni, tutti dedicati alla riscoperta dei motori d’epoca e delle bellezze naturali ed artistiche di cui è ricca l’Italia.
Siamo davvero orgogliosi di aver organizzato questa prestigiosa manifestazione che vorremmo diventasse un appuntamento fisso – dichiara Salvatore Torre, presidente del 1° Club nazionale Fiat 600il mito della Fiat 600 è intramontabile, perchè storicamente è stata l’auto simbolo del boom economico e della famiglia italiana. Ingiustamente considerata meno “famosa” o importante della “cugina” Fiat 500 ha avuto invece un ruolo sociale ed economico fondamentale per l’Italia. Con questa “600 Miglia” vogliamo renderle il giusto omaggio e farla conoscere anche alle giovani generazioni, che sempre più si stanno avvicinando al mondo delle auto d’epoca. Per i meno giovani invece sarà come fare un tuffo nel passato; non per latro, la Fiat 600 è soprannominata  la mitica”.

[email protected]