A Giannuzzi della Cardanese la Sagra del Brinzio

0
14

Sono passati cinquant’anni dalla prima edizione, ma le emozioni che regala la Sagra del Brinzio sono sempre le stesse: soddisfazione, entusiasmo, intense gioie e grandi delusioni sono gli stati d’animo dei corridori una volta tagliato il traguardo, a dimostrazione che, tra i vari obiettivi stagionali, la maglia provinciale ha sempre un fascino particolare; una giornata di festa, con vincitori e vinti che si susseguono sotto lo striscione d’arrivo ed in seguito sul palco delle premiazioni.
E’ Stefano Giannuzzi il primo in assoluto a transitare quest’anno sotto il fotofinish, dopo una lunga volata fatta a tutta; vittoria e maglia per l’atleta della Cardanese, che passa a pochi metri dal traguardo Stefano Oldani, l’unico fuggitivo di giornata, rimasto senza energie: “Sono sorpreso pure io di questa vittoria; per me la cosa principale era la maglia, così ho controllato solo i varesini; quando Oldani è scattato pensavo che sarebbe arrivato fino al traguardo, poi quando sul vialone d’arrivo l’abbiamo raggiunto ho capito che potevo fare la doppietta, vittoria e maglia ed ho dato tutto quello che avevo. Una bella soddisfazione, ma soprattutto un buon inizio visto che il mio sogno ora è il regionale.”
Nel primo gruppo che giunge al traguardo spunta anche un bravissimo Matteo Cappai, che lottando alla pari con i compagni più grandi, conquista il titolo tra i ragazzi del primo anno: “Questa maglia per me è veramente importante, e la dimostrazione viene dal fatto che,correndo in casa, ho preparato la corsa nei minimi particolari, provando e riprovando la salita; ho seguito un compagno del secondo anno che mi ha aiutato a tenere un buon ritmo ed alla fine ho dato tutto per mettere la ruota davanti agli avversari. Questa maglia mi da molto morale, e mi fa capire che potrei davvero puntare anche ad un piazzamento al regionale, sarebbe una bella conquista quest’anno, in vista poi di obiettivi più alti nella prossima stagione.”

Spettacolare anche l’arrivo degli allievi, i quali, dopo una fuga di una quindicina di elementi, che ha deciso la gara, si presentano a gruppetti sul vialone finale: a giocarsi la vittoria sono Colombo e Pedretti, che riescono a mantenere un piccolo ma importante vantaggio fino alla fine, ma subito dietro ecco una maglia Orinese, è quella del giovane Nicholas Rinaldi, che, nonostante sia al primo anno in questa categoria, non teme gli avversari più grandi e con una progressione da applausi riesce a conquistare l’ultimo gradino del podio ed il tanto ambito titolo: “Sono veramente contento di questa maglia; non facevo parte della fuga iniziale, perché non pensavo di poter arrivare tanto avanti, ma poi in salita ho dato tutto, e se solo ci avessi creduto, magari avrei ripreso anche i due davanti. Pensavo che questa stagione servisse solo per fare esperienza, invece, mi sto già prendendo delle belle soddisfazioni, sono consapevole del fatto che al regionale sarà tutt’altra storia, ma a me piacerebbe vedere il mio nome nell’ordine d’arrivo, e farò di tutto per scriverlo.”
Strana, atipica, imprevedibile: definitela come volete, ma la corsa delle donne quest’anno è stata davvero di ottimo livello. La vittoria va ad Ilaria Sanguineti, che anticipa le compagne con una volata lunga e taglia il traguardo con le braccia al cielo, ma dietro l’ordine d’arrivo presenta altri nomi noti di questa categoria, e tutto ciò raddoppia l’importanza del nono posto conquistato da Arianna Perico, che riesce a bissare il titolo provinciale conquistato lo scorso anno: “Sono contenta di questa maglia, è il secondo anno che parto decisa, anche se, per la seconda volta, la corsa non è andata come volevo; sarei potuta arrivare più avanti, ma in fondo, guardando l’ordine d’arrivo, penso che non sia andata così male. Le ragazze davanti sono tutte molto forti, e riuscire ad entrare in classifica era il modo migliore per onorare la gara organizzata dalla mia società, ora farò di tutto, visto che la forma migliora, per arrivare anche alla vittoria, unica cosa che ancora mi manca in questa categoria.”
Infine ecco l’arrivo degli uomini juniores, con Edward Ravasi, che, staccando tutti in discesa, si presenta in solitaria al traguardo conquistando titolo e vittoria: “Finalmente è arrivata questa vittoria, ma soprattutto, finalmente è arrivata questa maglia. E’ da quando ero esordiente che provavo a vincerla, ma non ce l’ho mai fatta; oggi è andato tutto bene, sono uscito nel pezzetto in discesa e quando mi sono voltato ho capito che potevo farcela ed ho dato tutto. Ora spero di ottenere un buon risultato anche sabato al regionale e di farmi vedere domenica al G.P. dell’Arno in vista degli italiani.”

ORDINI D’ARRIVO:
ESORDIENTI, VALIDO COME 18° TROFEO MARIO BINDA E 11° TROFEO ANTONIO STAGNI: 1° ANNO: 1- Andrea Bagioli (Morbegnese) 31,7 km, in 57’36”, media 33,021 km/h; 2- Gabriele Mattalia (Chierese); 3- Federico Mascheroni (Alzate B.); 4- Matteo Cappai (Orinese) CAMPIONE PROVINCIALE; 5- Nicolò Madini (Destro); 6- Anass El Bahma (Marcoli); 7- Andrea Barbierato (Costamasnaga); 8- Fabio Baggio (Busto Garolfo); 9- Pier Elis Belletta (Busto Garolfo); 10- Alessandro Castiglioni (Pro Bike). 2° ANNO: 1- Stefano Giannuzzi (Cardanese) CAMPIONE PROVINCIALE; 2- Alessandro Covi (Cadrezzate); 3- Manuel Incardona (Chiarese); 4- Alessandro Bellotta (Besanese); 5- Stefano Oldani (Pro Bike); 6- Luca Tortellotti (Carpaneto); 7- Manuel Belloni (Prealpino); 8- Andrea Cervellera (Besanese); 9- Dario Bassi (Morbegnese); 10- Manuel Pescatore (Orinese).
ALLIEVI, VALIDO COME 32° TROFEO PISTOLESI E 16° MEMORIAL CERUTTI: 1- Raul Colombo (Abbiategrasso) 61,2km in 1h 31’, media 40,352 km/h; 2- Giovanni Pedretti (Cremonese); 3- Nicholas Rinaldi (Orinese) CAMPIONE PROVINCIALE a 2”; 4- Simone Piccolo (Abbiategrasso); 5- Lorenzo Vaghi (Ambrosoli); 6- Luca Marini (Orinese) a 5”; 7- Nicolò Fornoni (Costamasnaga); 8- Jacopo Schiavon (Orinese); 9- Ottavio Dotti (Eupilio); 10- Roberto Viscardi (Sovico).
DONNE JUNIORES, VALIDO COME TROFEO JU SPORT: 1- Ilaria Sanguineti (Valcar) 77km, in 1h55”, media 40,174 km/h; 2- Veronica Cornolti (Footon Servetto); 3- Asja Paladin (Vecchia Fontana); 4- Alice Arzuffi (Valcar); 5- Maria Giulia Confalonieri (Honda) a 9”; 6- Stella Riverditi (Forno D’Asolo) a 29”; 7- Ilaria Bonomi (Alberti) a 50”; 8- Giorgia Nanni (Lioevore Detersivi); 9- Arianna Perico (Ju Sport) CAMPIONESSA PROVINCIALE a 1’; 10- Giuditta Galeazzi (Footon Servetto).
UOMINI JUNIORES, VALIDO COME TROFEO LUCIANO PERONI: 1- Edward Ravasi (Bustese) CAMPIONE PROVINCIALE 100km, in 2h28’, media 40,541 km/h; 2- Carmelo Foti (Prealpino) a 13”; 3- Davide Debenedetti (Biringhello); 4- Nicolas Betteni (Mazzano); 5- Nicolò Corbetta (Brugherio); 6- Christian Scerbo (Brugherio); 7- Luca Bonaiti (Capriolo); 8- Christian Brambilla (Marianese); 9- Nicola Bagioli (Canturino); 10- Nicholas Filippone (Cardanese).

Alessandra Conti