A Carlo Franco la Piccola San Geo

0
22

“Sono sfinito, ma ho mantenuto un pochino di fiato per raccontarvi quanto sia contento per questa difficile e allo stesso tempo bellissima vittoria; quando ho visto che la fuga aveva un buon vantaggio, ho capito che poteva arrivare fino alla fine, così, pur spendendo un po' di energie, sono uscito dal gruppo per rientrare sui battistrada. Alla fine, dopo aver speso tanto, non potevo non provarci, così, quando ho sentito che il gruppo era in rimonta ho provato un nuovo allungo; mi ha seguito Piovesan, ed abbiamo collaborato, poi lui è caduto ed io mi sono detto che dovevo insistere, così ho dato tutto negli ultimi dieci chilometri, senza mai mollare e senza voltarmi indietro per vedere quanto vantaggio avessi, fino a quando ho passato la linea del traguardo. Sono partito da Torino consapevole della mia forma e con la giusta carica per provare a vincere, ed ora che ci sono riuscito vorrei dedicare questa vittoria alla mia squadra.” Queste sono state le parole del torinese Carlo Franco, che con un'impresa da applausi s'è aggiudicato la 33^ edizione della Piccola San Geo.
La corsa organizzata dalla Bustese Olona, che ha visto alla partenza a Busto ben 173 corridori, è entrata subito nel vivo, con una fuga  messa in atto da quattro atleti: Riccardo Bennati, Luca Usan, Alessandro Piovesan ed Alessandro Lanzanova. Il vantaggio del quartetto è davvero interessante, così nel secondo giro vengono raggiunti prima da un secondo quartetto formato da Nicolò Baiguini, Patrick Raseti, Loris Berardi e Mattia Tagliaferri, ed in seguito da Carlo Franco e Davide Belluschi. La terza tornata, grazie ad una buona collaborazione, vede i battistrada transitare ancora con un buon distacco, ma la stanchezza inizia a farsi sentire; il torinese capisce che la fuga rischia di essere ripresa, così prova un allungo per spronare i compagni, ma a ruota gli resta solo uno straordinario Alessandro Piovesan che nonostante fosse tra i primi attaccanti, ha mantenuto un po' di forze per il finale. Mancano ancora 20 km ed i due vanno come treni, ma ecco l'imprevisto: Piovesan cade, fortunatamente senza grandi conseguenze, ma perde la ruota di Franco lasciandogli la possibilità di un arrivo solitario; il portacolori della Galliatese inizia così una cronometro solo contro tutti, ed affronta gli ultimi dieci chilometri con una determinazione impressionante, presentandosi sul traguardo con una decina di secondi sugli inseguitori. Il vialone è lungo e dietro lanciano la volata, ma è troppo tardi: Carlo Franco riesce a mantenere una ventina di metri di vantaggio e taglia il traguardo con le braccia al cielo, davanti a Baiguini, che batte Bennati in volata. Doppia vittoria per il giovane piemontese, che, oltre a portarsi a casa il trofeo, veste anche la prima maglia 26^ Challange Alfredo Binda, mentre a Patrick Raseti va quella del GPM.

ORDINE D'ARRIVO DELLA 33^ COPPA PICCOLA SAN GEO, 18° TROFEO G.MARA: 1- Carlo Franco (Galliatese) 102km, in 2h 36', media 39,231 km/h; 2- Nicolò Baiguini (Team Imm. Aurea) a 3″; 3- Riccardo Bennati (GB Junior); 4- Christian Scerbo (Brugherio); 5- Patrick Raseti (La Bicicletteria); 6- Simone Carantoni (GB Junior); 7- Alessandro Piovesan (Biella); 8- Alberto Dell'Aglio (Biringhello); 9- Alessio Fornoni (Brugherio); 10- Alessio Brugna (Team Imm. Aurea).

CLASSIFICHE DELLA 26^ CHALLANGE ALFREDO BINDA:

CLASSIFICA GENERALE: : 1- Carlo Franco (Galliatese) 20 punti; 2- Nicolò Baiguini (Team Imm. Aurea) 17; 3- Riccardo Bennati (GB Junior) 15; 4- Christian Scerbo (Brugherio) 13; 5- Patrick Raseti (La Bicicletteria) 11; 6- Simone Carantoni (GB Junior) 9; 7- Alessandro Piovesan (Biella) 8; 8- Alberto Dell'Aglio (Biringhello) 7; 9- Alessio Fornoni (Brugherio) 6; 10- Alessio Brugna (Team Imm. Aurea) 5.

CLASSIFICA GPM: 1- Patrick Raseti (La Bicicletteria) 8 punti; 2- Luca Usan (Cardanese) 6; 3- Carlo Franco (Galliatese) 4; 4- Riccardo Bennati (GB Junior) 3; 5- Alessandro Piovesan (Biella) 1.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here