Arriva il Modena, Maran: “Domani voglio vedere tanti ombrelli aperti”

0
12

Vigilia bagnata, bagnatissima per il Varese. Il prato del “Franco Ossola” è coperto dai teloni e la rifinitura i ragazzi di Maran l'hanno svolta sul sintetico. Piove a dirotto sul Varese da ieri e per domani le previsioni non promettono nulla di buono. Anzi, pare che la pioggia debba aumentare di intensità. 

ABBRACCIO A MOMENTE' – Rolando Maran, nella consueta conferenza stampa pre partita, parte da Matteo Momentè che ha rotto, di nuovo, il legamento crociato. Occorre aspettare l'esito della risonanza magnetica, ma uno stop di altri sei mesi sembra inevitabile. “Sono dispiaciuto umanamente per Matteo, stava lavorando in maniera fantastica, ma sono convinto che tornerà più forte di prima”. Anche noi ci accodiamo a mister Maran per rivolgere a Matteo Momentè un caloroso in bocca al lupo.

AVVERSARI – Tornando alla sfida col Modena non saranno a disposizione Neto Pereira e Enis Nadarevic che lavorano ancora a parte e si spera di recuperarli per la prossima gara contro il Grosseto di domenica 13 novembre. Ma il tecnico biancorosso non vuol pensare agli assenti: “Dobbiamo focalizzare l'attenzione sui presenti, su chi ci sarà. Al Modena ci arriviamo dopo una sconfitta rimediata però in una gara in cui non abbiamo per niente sfigurato. Dovremo essere arrabbiati e scendere in campo con voglia e fame, con la giusta cattiveria agonistica, come sempre”. 
E il Modena? “E' un avversario ostico, è una squadra che è partita per lottare in zona playoff, ma le prime giornate l'hanno un po' ridimensionata. Sarà una partita difficile, loro sono arrabbiati per aver perso il derby in quel modo. Sono una squadra con una grande struttura fisica, simile alla Juve Stabia”.

FORMAZIONE – Il Varese, però, scende sempre in campo per vincere. “Noi non dobbiamo mai lasciare nulla di intentato, il nostro obbiettivo è sempre il massimo. Il risultato poi può essere dato da tante cose, ma noi vogliamo uscire in ogni occasione a testa alta”. 
Per la partita di domani è in dubbio, ma non troppo, conoscendolo, Daniele Corti. La botta rimediata a Pescara è dolorosa e anche durante la rifinitura il centrocampista biancorosso non era al meglio: domani Maran deciderà di schierarlo o meno solo dopo aver valutato le sue condizioni. Per il resto c'è un dubbio nella formazione e riguarda il sostituto dello squalificato Cacciatore. Pucino o Camisa dirottato sulla fascia destra? In mezzo dovrebbero essere confermati Magnus Troest e il neo papà Christian Terlizzi con Grillo a sinistra. In mezzo al campo Zecchin, Corti, e se non ce la dovesse fare è pronto Filipe, Kurtic e Carrozza. Per l'attacco sono vicini a una maglia da titolare De Luca, completamente ristabilito dopo la botta alla caviglia, e Martinetti. Ma il mister non ha svelato nulla. 

In chiusura Rolando Maran lancia un invito ai tifosi: “Domani voglio vedere sugli spalti tanti ombrelli aperti, esclusivamente rossi e bianchi. I tifosi ci danno sempre una grande mano, sia qui in casa che quando ci seguono in trasferta. La pioggia non li scoraggi, perché abbiamo bisogno di loro”. 

Probabili formazioni:

VARESE (4-4-2): Bressan; Pucino (Camisa), Troest, Terlizzi, Grillo; Zecchin, Corti, Kurtic, Carrozza; De Luca, Martinetti. 
A disposizione: Moreau, Camisa, Figliomeni, Filipe, Lepore, Cellini, Furlan.
All.: Maran

MODENA (4-4-2): Caglioni; Milani, Turati, Perna, Carini; Nardini, De Vitis, Petre, Fabinho; Greco, Bernacci.
A disposizione: Guardalben, Giampà, Dalla Bona, Ciaramitaro, Gilioli, Jefferson, Stanco.
All.: Bergodi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here