Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

La UYBA non incanta ma piega Perugia 3-1

BUSTO ARSIZIO – Nella quinta giornata del girone di ritorno, la UYBA supera Perugia penultima in classifica non per 3-0 come aveva abituato nell’ultimo periodo, ma per 3-1 (25-18, 25-18, 22-25, 25-17). Le farfalle, infatti, hanno avuto una sorta di black out nel terzo set quando Lavarini ha dato spazio tutte insieme a coloro che di solito non sono titolari (Cumino, Bici, Villani e per qualche scampolo anche a Piccinini) e l’attenzione generale è calata. Le umbre si sono rivitalizzate nel finale di parziale e hanno strappato un set al Palayamamay, cosa che, però, non ha impedito alle bustocche di prendersi l’intera posta in palio e mantenersi saldamente al secondo posto in classifica.
MVP della serata Washington, autrice di ben 18 punti (5 muri e 1 ace) con l’80% in attacco, gli stessi di Herbots (2 muri e 50% in attacco); doppia cifra anche per capitan Gennari in tre set: 14 punti (2 muri e 50%). Sostanziosa la prova a muro della squadra con 17 blocks totali messi a segno contro 7 sette delle avversarie.
Domenica le biancorosse faranno visita al fanalino di coda Caserta con fischio d’inizio fissato all’insolito orario delle 15.30 per permettere a Gennari e compagne di tornare già in serata a Busto Arsizio in treno.

FOTOGALLERY UYBA-Perugia 12 villani UYBA-Perugia 06 lowe UYBA-Perugia 07 washington

 

RISULTATI E CLASSIFICA

I COMMENTI

LE PAGELLE

 

I sestetti

La UYBA si presenta con Orro in regia, Lowe opposto, Washington e Bonifacio al centro, Gennari ed Herbots in banda e Leonardi libero. Perugia risponde con Raskie in regia in diagonale con la brasiliana Montibellier, al centro ci sarà la coppia formata da Casillo e Menghi, in banda Angeloni e la neo arrivata Crncevic con Cecchetto libero.

 

La diretta

Quarto set

La UYBA si presenta in campo con tutte le titolari: Lowe opposto e Gennari in posto quattro cominciano di nuovo dall’inizio. E la musica nei primi punti sembra essere cambiata (3-1); in realtà, poi, Perugia tira fuori gli artigli (5-7) e Lavarini non ci sta e chiama time out. Washington e Gennari suonano la carica (7-7) e Lowe firma l’ace del sorpasso (8-7). Una volta passate avanti, le farfalle mantengono il vantaggio e con l’ace di Gennari lo ampliano costringendo il coach ospite a fermare il gioco sul 12-9. Alla ripresa delle ostilità, le padrone di casa conservano la leadership (15-10) e senza problemi fanno calare il sipario sul set e sulla partita: 25-17.

Terzo set

Lavarini conferma in campo Bici e Villani al posto di Lowe e Gennari, mentre Orro ed Herbots riguadagnano il loro posto in campo. L’avvio di set equilibrato è rotto da Perugia che si porta per la prima volta in vantaggio di tre punti grazie all’ace di Angeloni e all’invasione di Bici (3-6). Washington, Bici e Villani agguantano subito le ospiti (6-6) e, dopo il time out richiesto da coach Bovari, Villani mette la firma sul 7-6 del sorpasso. Passata davanti, la UYBA strappa approfittando di qualche indecisione umbra e dando costantemente fastidio a muro (Washington, 11-7). La seconda interruzione del gioco voluta dal coach di Perugia, però, dà la scossa: dal 13-9, Angeloni e compagne si rifanno pericolosamente sotto (13-12) costringendo Lavarini a chiamare time out. A spezzare l’inerzia è Villani e sul 14-12 Orro lascia spazio a Cumino in regia, ma il gap non resiste e Casillo porta in vantaggio la sua squadra operando il controsorpasso del 14-15. Sul 15-16 Piccinini entra su Herbots e la UYBA, farcita di riserve, va sotto 17-20. Lavarini inserisce Orro e poco dopo Herbots e la sua squadra si rifà sotto (19-20) e strappa il 20-20 con la fast di Washington. Bici sbaglia (20-21), Washington è murata (20-22) e Lavarini chiama di nuovo time out. Le farfalle non riescono a rispondere e l’ace di Bidias (21-24) è preludo al 22-25 di Crncevic.
Statistiche set: 7 punti per Washington con l’83% e 2 muri, seguita dai 5 di Bici (36%) e i 3 di Villani (42%). Per Perugia 8 i punti di Angeloni (53%).

Secondo set

Dopo lo 0-1 ospite, Busto prende in mano le redini del gioco e con l’ace di Orro e i muri di Herbots e Bonifacio confeziona il primo strappo: 5-1. Perugia non molla (6-4, muro su Lowe), ma la UYBA accelera e appena lo fa mette in seria difficoltà le umbre che in un baleno si trovano sotto di ben 6 punti (10-4, Herbots). Perugia cambia palleggiatrice, ma nulla può contro le farfalle che non mollano la presa e non perdono la concentrazione (13-7). Sul 13-8 Lavarini richiama in panchina capitan Gennari e al suo posto entra Villani. Sul 16-11 tocca ad Herbots godersi il meritato riposo e al suo posto in banda entra Piccinini, recuperata dopo il problema muscolare accusato durante la finale di Coppa Italia di dieci giorni fa contro Conegliano. Dopo il videocheck che consegna il 17-14 a Perugia, il coach biancorosso chiama time out e al rientro Lowe mette a terra il 18-14 prima di lasciare spazio a Bici (e a Cumino). Villani spegne ogni velleità ospite con una schiacciata e un muro da manuale (20-14) e la UYBA si invola verso il 25-18 della stessa Villani che vale la vittoria nel secondo set.
Statistiche set: le migliori biancorosse sono Washington e Villani con 5 punti a testa, seguite da Herbots. Perugia è sorretta da Bidias: 6 punti per lei che è subentrata in questo set a Crncevic.

Primo set

Gennari è l’autrice del primo break delle bustocche che vale il 4-2. Washington mura Crnecevic (5-3), dà il +3 del 7-4, ma poi è murata da Menghi per il 7-6 che riporta Perugia a contatto. A distanziare le ospiti ci pensa Herbots con due punti di fila (9-6), ma le umbre risalgono con Montibellier e impattano sul 10-10 con il muro di Raskie dopo il quale Lavarini ferma il gioco. Al ritorno in campo, Herbots e Gennari salgono in cattedra e dopo il muro di Gennari del 15-12 questa volta è il coach ospite a chiamare time out. Washington punge in fast (16-12) e Orro approfitta di una Gennari particolarmente ispirata per servirla con continuità (18-13). La UYBA scappa (21-16) e mantiene alta la tensione fino al 25-18 finale firmato capitan Gennari.
Statistiche set: 9 punti per Herbots con un ottimo 72%, seguita dai 6 di Gennari (100%). Tra le fila di Perugia si difendono Montibeller con 5 punti (45%) e Angeloni con 4 (80%).

 

Unet e-work Busto Arsizio – Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-1 (25-18, 25-18, 22-25, 25-17)
Unet e-work Busto Arsizio: Washington 18, Bici 5, Herbots 18, Wang ne, Gennari 14, Cumino, Orro 2, Leonardi (L), Villani 8, Lowe 8, Piccinini, Bonifacio, 9 Bulovic (L2), Berti ne. All. Lavarini, 2° Musso. Battute errate: 9. Battute vincenti: 3. Muri: 14.
Bartoccini Fortinfissi Perugia: Casillo 3, Bruno (L2), Bidias 17, Cecchetto (L), Montibeller 9, Raskie 2, Demichelis, Menghi 3, Angeloni 18, Strunjak, Lazic ne, Mio Bertolo ne, Crncevic 8. All. Bovari, 2° Panfili. Battute errate: 5. Battute vincenti: 3. Muri: 7.
Arbitri: Rossi – Prati
Spettatori: 2137

Laura Paganini
(foto di Alessandra Molinari)