Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Pro Patria in campo dopo 27 giorni, out in due. Javorcic: “Sfida interessante”

Il disorientamento spazio-temporale è congruo con la recentissima paternità (“In questa settimana i giorni sono volati via senza neanche accorgersi”). Ma il focus di Ivan Javorcic (domani squalificato e sostituito in panca da Massimo Sala) esula dalle pappine per bebè. Ed è convergente sulla polposa rentrèe con l’AlbinoLeffe (ore 15, stadio “Speroni”).
A partire dalla sosta di 27 giorni intercorsa dallo 0-3 con la Giana: “E’ una delle tante incognite della partita. Impossibile sapere se e quanto inciderà. Discorso che chiaramente vale per tutti. Posso dire che sono molto contento del lavoro fatto in questi giorni. Questo è sicuro. Sarà una sfida molto interessante, incerta. Contro una squadra di ottime qualità, cresciuta in questi mesi e con una grande identità”.
Una pausa così lunga non si viveva dal 2010/2011, 35 giorni causa esito a tavolino del match con il Mezzocorona (0-3) e prima del rotondo 5-0 interno con il Casale. Dita scaramanticamente incrociate… Il preview della gara prefestiva assomiglia molto all’analisi dell’1-1 dell’andata: “Penso che vedremo 90’ in linea con l’equilibrio del campionato. Chi sbaglierà meno avrà la meglio. Domani più che in altre occasioni”. Girone di ritorno ancora monco della prima con il Monza ma con un obiettivo ben chiaro: “Migliorarsi e migliorare i nostri numeri. Arriviamo da un’andata molto positiva. Anche sul piano statistico”.                              

Ancora out Brignoli e Molnar (clinicamente ristabiliti ma privi della condizione partita), tutto porta verso 3-5-2 con Mangano in porta; Battistini, Lombardoni e Boffelli dietro; Masetti, Colombo, Bertoni, Pedone, e Galli in mediana; Le Noci e Mastroianni in avanti.
Ivan Drago lusinga l’avversario: “Ritrovo Zaffaroni con grande piacere. Un allenatore molto preparato e che stimo davvero”. Sentiment non certo isolato. Visto che a margine del match di domani, lo Zaffa grifferà il Wall of Fame del Pro Patria Museum. Quattro anni, 139 presenze, 12 gol, una C1 conquistata e una leadership incontrastata faranno da didascalia all’amarcord. La cui immagine iconica resta quella sua corsa con apertura alare chilometrica dopo il gol promozione con la Sangiovannese (9 giugno 2002). Graffiti che il tempo non ha scalfito.

I 23 convocati per il match di domani (ore 15, stadio “Carlo Speroni”) con l’AlbinoLeffe (tra parentesi i numeri di maglia):
Portieri: Mangano (12), Tornaghi (1)
Difensori: Battistini (4), Boffelli (3), Lombardoni (19), Marcone (2), Molinari (24)
Centrocampisti: Bertoni (14), Colombo (21), Cottarelli (20), Ferri (25), Fietta (16), Galli (15), Ghioldi (23), Masetti (26), Palesi (6), Pedone (7), Spizzichino (17)
Attaccanti: Defendi (18), Kolaj (27), Le Noci (10), Mastroianni (9), Parker (11)

 

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Giovanni Castiglioni