Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Pro Patria a Crema per sfatare un tabù. L’arbitro donna porta bene

Non sarà un’avventura. Quantomeno questo è l’auspicio della Pro Patria chiamata domenica con la Pergolettese (ore 15, stadio “Voltini”) a cancellare il lato oscuro della forza esibito sabato con l’AlbinoLeffe. Presupposti tutti da concretizzare vista la recente fregola dei gialloblu, imbattuti da 6 turni in cui hanno fatturato 14 punti (solo il Monza con 16 ha fatto meglio). Tanto più che la storia recente a Crema suggerisce gesti apotropaici. Servirà una prestazione top. Anche perché 72 ore dopo sarà già tempo di Monza al Brianteo (mercoledì 22 ore 20.45)

Crema contro. Di Pergolettese non ce n’è una sola. O meglio, quella attuale è lo spin off di molteplici precedenti versioni sociali (ancora Pergolettese, Pergocrema e Cremapergo). Lo storico recita 43 precedenti complessivi contro i bustocchi (compreso il sanguinoso playout del 2010 con 2 pareggi e retrocessione tigrotta). Bilancio favorevole alla Pro Patria con 13 vittorie, 19 pari e 11 sconfitte. Ma la formazione biancoblu non batte i cremaschi a domicilio da oltre 20 anni: 2 maggio 1999 (1-3 griffato Olivari, Provenzano e Mezzini oltre al consolation goal di Bertarelli dell’allora Cremapergo). A far tempo da quella data, 5 incroci con 2 pareggi e 3 sconfitte (le ultime 2 in D per 1-0). Di fatto, un piccolo tabù.

Maria Marotta arbitro donnaOi Marì. In controtendenza rispetto a quanto sopra, la designazione di Maria Marotta di Sapri (Stefano Franco di Padova e Alessandro Munerati di Rovigo gli assistenti), due volte testimone di vittorie della Pro Patria. Anche in occasione dello Scudetto Dilettanti cucito sulle maglie a San Giovanni Valdarno. Secondo anno in C (18 gare dirette con 7 successi interni, 5 esterni e 6 pari) e fischietto internazionale dal 2016, la cilentana vanta medie voto nella fascia alta della compagine arbitrale.
A seguire precedenti:
2 giugno 2018  Pro Patria – Vibonese  2-1  Finale Scudetto Serie D
4 novembre 2018  Pro Patria – Pontedera  1-0

Ho fatto 13. Parola d’ordine? 13. Numero primo che coniuga ora e prezzo per la trasferta di domenica organizzata in pullman dal Pro Patria Clubs. Costo 13 euro e partenza dallo “Speroni” alle 13. Ultimi posti ai contatti telefonici 338/9693160 (Mauro De Bernardi), 324/5958730 (Giorgio Clerici) e 366/4271576 (Renzo De Grandis). In alternativa, Bar Bandi di viale Lombardia 6 a Busto Arsizio.

Giovanni Castiglioni