Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

Parapiglia finale, il giudice sportivo punisce la Varesina

Un match in cui le avversarie non se le sono mandate a dire, tre punti portati a casa senza sconti da parte della Varesina che domenica scorsa si è imposta nello scontro diretto con la Vogherese. Un successo che l’ha proiettata al terzo posto, ma che ha anche avuto conseguenze da parte del giudice sportivo che ha inflitto una multa al club e un’inibizione ad un suo dirigente.

Il club rossoblù dovrà pagare 250 per il comportamento dei propri tifosi, “sostenitori indebitamente presenti nella zona spogliatoi offendevano ripetutamente i calciatori avversari“, si legge nel comunicato ufficiale diramato poco fa. Un comportamento che è stato anche denunciato da parte della società avversaria su propri canali social.
La Vogherese ha anche protestato per un colpo rifilato al portiere ospite, finito a terra durante la bagarre dopo il gol del 2-1. Un episodio che ha anche causato l’interruzione del gioco per qualche minuti. Un gesto che per gli ospiti era riconducibile a un dirigente della Varesina.
Pur non facendo riferimento alcuno all’episodio, il giudice sportivo ha inibito il segretario generale Andrea Vezzoli fino al 4 marzo 2020.

Squalifica per una giornata a Zefi, giocatore della Varesina espulso durante il match.

Redazione