Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Il tour toscano termina allo “Speroni”. Pari scritto?

Arezzo allo “Speroni” ultima tappa della toscaneide biancoblu (domenica ore 15). Pari col Siena, idem con la Pianese, ora gli amaranto che hanno pareggiato le ultime 2, 12 su 25 in stagione (9 su 12 fuori), 3 delle ultime 4 con la Pro Patria e 7 su 11 nello storico dei precedenti. Insomma, poi non dite che non ve l’avevamo detto. Giusto per mettere le mani avanti. Tigrotti ancora scossi dalla salva di infortuni. In particolare quello (terminale) di Kolaj. Ma il gruppo ha sempre mostrato solide qualità da incassatore. Torneranno utili anche fra 48 ore.

pro-patria-arezzo-16-javorcicRotto volante. Tornaghi, Palesi, Parker e Kolaj certamente out, Colombo con ogni probabilità, Fietta e Pedone possibili recuperi mentre Ferri è sfebbrato. Salvo corto degenti dell’ultima ora, Javorcic dovrebbe contare sui residui. Quindi, tavola apparecchiata per un undici prossimo a quello di Grosseto. Con Battistini dietro e Brignoli in mediana eventuali variazioni sul tema. Domani mattina nella rifinitura ulteriori indizi (ore 12.20 conferenza stampa dello spalatino). La Pro Patria ha battuto l’Arezzo una sola volta. Nel primo confronto assoluto: 1-0 firmato Salvalaggio il 15 settembre 2002.

Il Signore dell’Aniello. Più che l’infermeria poté ‘l Giudice di_donato_arezzo_01_GDMSportivo. Alla fine, non fa tanta differenza. Il conto pagato dall’Arezzo all’1-1 at the buzzer contro il Como è stato parecchio sapido. Dietro la lavagna il capitano Aniello Cutolo (2 giornate), Marco Baldan e Alessio Luciani (una a testa). Cioè, 72 presenze e 12 reti in 3, 11 del totem napoletano. I toscani sono l’unica del girone a non aver ancora vinto fuori (9 pari e 3 sconfitte). Solo l’Olbia ha fatto peggio lontano da casa. Domenica plausibile 4-4-2 con Daniele Di Donato che potrebbe scegliere l’ex Varese Marco Pissardo tra i pali; Michele Foglia, l’ex biancoblu Luca Ceccarelli (33 presenze ed un gol nel lontanissimo 2004/2005), il livornese Diego Borghini e l’ex Inter Niccolò Corrado in difesa; Belloni, il veterano amaranto (4 stagioni e 137 presenze) Fabio Foglia, Tassi e l’ex Cuneo Lorenzo Caso in mediana; Bryan Gioè (52 reti in carriera ma solo 4 tra i professionisti) e il nuorese Antonio Mesina (24 gol al Castiadas in D l’anno passato) in attacco.

Tommaso Zamagni ArbitroMa non dovevamo vederci più. Doppia cifra per le matricole arbitrali con il decimo primo anno stagionale. Nello specifico, Tommaso Zamagni di Cesena (Fabio Mattia Festa di Avellino e Giuseppe Pellino di Frattamaggiore gli assistenti), già incrociato il 23 ottobre scorso a Pontedera (2-1 per i granata di Maraia). In quest’annata, 6 gare dirette in categoria con 2 successi interni, uno esterno, 3 pareggi, nessun espulso e 3 rigori. Per la cronaca, con gli esordienti in C la Pro Patria ha una media punti di 1,333 (12 in 9 gare).

       

Giovanni Castiglioni