Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Personaggio, Seconda Categoria girone Z

Cosso, l’animo da goleador e l’Aurora Induno: “Determinazione playoff”

Un posto tra i candidati come miglior marcatore di Seconda Categoria spetta di diritto a Emanuele Cosso.
Il numero 9 dell’Aurora Induno sta spingendo a suon di goal, 18 per l’esattezza, la sua squadra alla ricerca di un posto tra le prime cinque.

Vi aspettano due partite importanti nelle prossime giornate, a partire da questa con il Cairate e poi contro il Lonate. Quali sono le tue impressioni?
“Sono due squadre ben organizzate e alla nostra portata. Purtroppo non so se scenderò in campo contro il Cairate perché domenica mi sono fatto male ma sarò lì a sostenere i miei compagni. All’andata abbiamo battuto il Lonate e penso che possiamo ripeterci anche questa volta”.

Contro il Buguggiate siete tornati alla vittoria che mancava da un po’, cosa non ha funzionato prima?
“Abbiamo subito troppi goal nelle ultime partite e questo ci ha un po’ demoralizzati ma ora ci stiamo riprendendo bene. I play-off rimangono il nostro obiettivo primario”.

CossoAuroraSei alla prima stagione all’Aurora Induno. Com’è stato il tuo percorso finora?
“Sono soddisfatto ma non completamente perché si può fare sempre di più. A livello personale avrei potuto sbagliare qualche rigore in meno, ma per il resto non posso lamentarmi”.

Un tuo pregio e difetto come giocatore.
“Un pregio è la freddezza sotto porta mentre un difetto è che sono troppo focoso, mi scaldo facilmente”.

Sei tra quelli che stanno segnando di più in Seconda Categoria. Ogni tanto dai uno sguardo alla classifica marcatori?
“L’ho già vinta due anni fa quindi non ho quella ambizione, ma fa sempre piacere segnare con continuità. L’importante è riuscire a fare risultato per continuare a salire”.

Con il mister come ti trovi?
“Ho un grandissimo rapporto con lui perché l’ho già avuto anni fa e lo conosco bene. Sto bene anche con il resto della società e con i ragazzi c’è una bella atmosfera, senza screzi”.

- IL CAMMINO DELL’AURORA INDUNO

Roberta Sgarriglia