Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Reggio resiste 20′, poi si abbatte l’uragano Varese: 92-80

Varese - A distanza di tre settimane piene dallo splendido sacco di Trieste, ritorna il campionato con il rush finale verso i playoff o la salvezza. Questi, infatti, sono i due obiettivi di Varese (playoff) e di Reggio che langue sul fondo della classifica. Squadra ribaltata durante la pausa: difficile dare un’identità a questa Grissin Bon cui coach Pillastrini trasmetterà certamente voglia di far bene davanti al suo ex pubblico. Tutti presenti nelle fila biancorosse col solo Archie non al top, ma disponibile. Varese impiega 20′ abbondanti per prendere le misure alla nuova Grissin Bon, ma esce prepotentemente nella ripresa con un collettivo (5 in doppia cifra e 1 oltre quota 20) che si esalta nel mordere in difesa e partire in contropiede. Reggio si sfalda col passare dei minuti vedendo crescere le solide certezze dell’OJM che costruisce il successo attorno alle pietre miliari Avramovic, Scrubb e Cain. Dominio a rimbalzo (44 a 33 con 19 offensivi), assist (19) e un buon 39% da 3: Varese torna dalla pausa in piena salute e ora sotto col Prishtina in Fiba Europe Cup.

FOTOGALLERY OJM GRISSIN BON53 OJM GRISSIN BON54 OJM GRISSIN BON36

 

 

 

LA DIRETTA

Primo quarto
Caja manda in quintetto capitan Ferrero e Moore colpisce subito dall’arco con poi Scrubb abile a trovare subito Cain sotto i tabelloni: 5-0 al 1′. OJM che corre tanto in questo avvio di gara: tre canestri nei primi 10″ e quando Avramovic trova la tripla siamo sul 12-7 al 3′. Scrubb fa male sia in fase di passaggio che in fase realizzativa: 14-7 al 4′ e time out obbligato di Pillastrini. Reggio perde completamente Avramovic sulla rimessa: ricezione in angolo e tripla del 19-7 al 5′. Reggio risale più per le iniziative dei singoli che per un vero lavoro di squadra con Dixon e Richard: 21-15 al 7′. Varese non trova più i canestri veloci di inizio gara e Reggio arriva sul -1 con Richard che tiene il contatto e segna di tabella: 23-22 al 9′.

Secondo quarto
Tambone dà una scossa a una OJM vittima di un parziale di 4-20 con rubata più facile contropiede per il 25-27 dell’11′. E’ una Varese che domina a rimbalzo e grazie a due rimbalzi offensivi di Iannuzzi arriva la tripla di Tambone del 27-30 del 13′. L’OJM rimette la testa avanti quando riesce a ripartire in velocità grazie a una difesa graffiante: Avramovic con un vero numero sigla il 33-32 del 15′. OJM che fatica a tenere un ritmo gara continuo e Reggio la punisce con un Aguilar abile a muoversi in area e sfruttare anche il vantaggio fisico con Ferrero: 35-38 al 16′. Botta e risposta tra Aguilar e Ferrero col capitano che si riscatta in attacco carpendo falli allo spagnolo che va in panchina gravato di 3 falli: 38-40 al 17′. Varese appoggia di più la palla sotto nel finale di quarto, ma è sempre dai recuperi difensivi che nascono le migliori azioni per l’OJM che raggiunge il pari a 50″ dall’intervallo con Avramovic a finalizzare un contropiede su assist di Ferrero: 42-42.

Terzo quarto
Inizio di marca belga: Salumu prima spara la bomba dall’angolo, poi recupera il rimbalzo e subisce fallo antisportivo mentre va in contropiede. Solo un libero a segno, poi fallo in attacco di Cain per blocco irregolare: 46-42 al 21′. OJM che commette troppi errori e Reggio la punisce con la tripla di Candi per la parità a quota 47 al 23′. Moore fa spendere il quarto fallo al positivo Dixon ed è vera battaglia in campo con botte (vere) e risposte in campo: Avramovic la sfila a Mussini e vola a segnare il 52-49 del 25′. Candi colpisce ancora da fuori, Varese risponde con le scorribande di un vitaminico Avramovic in coppia con Cain: 55-54 al 27′. Gara segnata dagli errori ai liberi e un 2/2 di Scrubb fa notizia: 60-56 al 28′. E’ il momento decisivo della gara: Varese inizia a ruggire dietro con Cain che recupera palla e va a schiacciare e nel minuto successivo trita a livello di energia e intensità Reggio con recuperi, contropiedi e letture efficaci in attacco per il 67-58 del 29′. Scrubb chiude con una bella tripla il quarto con un parziale di 10-2 negli ultimi 2′: 70-58.

Quarto quarto
Avramovic mette sale sulla ferita: bomba e subito 73-58 al 31′. Dixon ferma il parziale dopo un 15-2 che ha spaccato la gara, ma Varese è in fiducia e Salumu sigla il 76-61 dalla lunetta al 32′. Salumu fattura 6 punti in un niente e Varese scappa via in maniera, probabilmente, definitiva: 81-64 al 34′. Cain porta a scuola di post basso Cervi e delizia con l’85-66 del 35′. OJM che spreca qualche palla di troppo e Reggio risale sul -14 con un dai e vai finalizzato da Aguilar: 85-71 al 37′. Aguilar è l’ultimo a arrendersi dei suoi con punti e assist, ma Cain rimette le distanze su assist di Moore: 89-76 al 38′. Varese si blocca e Reggio ne approfitta per arrivare sul -9 con una schiacciata di Gaspardo: 89-80 al 39′. Tocca a Cain mette la parola fine dopo una gara strepitosa del pivot biancorosso: canestro e fallo per il 92-80 a -12″.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Grissin Bon Reggio Emilia 92-80 (23-24, 42-42, 70-58)
Varese: Archie 4 (0/1, 1/3), Avramovic 21 (5/7, 3/4), Gatto ne, Iannuzzi 2 (1/2), Natali, Salumu 13 (2/4, 2/4), Scrubb 15 (4/8, 1/3), Verri ne, Tambone 4 (2/4), Cain 19 (9/14), Ferrero 11 (2/3, 1/4), Moore 3 (0/3, 1/5). Allenatore: Caja.
Reggio Emilia: Mussini 3 (0/1, 1/5), Allen 8 (1/5, 1/7), Candi 16 (1/4, 4/7), Aguilar 14 (5/7, 1/4), Gaspardo 11 (4/4, 1/2), Vigori ne, Cervi 4 (1/1), Ortner 2 (1/2), De Vico ne, Dixon 15 (3/3, 3/6), Richard 7 (2/5, 1/5). Allenatore: Pillastrini.
Arbitri: Lo Guzzo, Baldini, Vita.

Matteo Gallo

- LE PAGELLE

- SALA STAMPA

- RISULTATI E CLASSIFICA