Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Una Varese tutto cuore cade con onore contro Milano: 84-94

Varese - Sfida numero 178 tra Pallacanestro Varese e Olimpia Milano che si disputerà davanti al tutto esaurito della Enerxenia Arena. La tensione è palpabile per una sfida da sempre sentitissima. Mancherà Archie dalla sponda OJM, mentre Burns non dovrebbe farcela: vediamo chi degli stranieri di Milano starà fuori insieme a Jerrells. Missione difficilissima per Varese: vediamo quale sarà la reazione dei biancorossi dopo la Coppa. E’ una Varese che sul parquet ha dato tutto quello che aveva trascinata da un Avramovic a tratti incontenibile, ma, onestamente, tutti i biancorossi hanno fatto la loro parte. Dopo 20′ perfetti sopratutto a livello difensivo, Milano è uscito grazie, sostanzialmente, al tiro pesante: dopo il 3/14 del 20′ (21%), gli ospiti han tirato col 12/20 da 3 nella ripresa. Un dato che ha reso vani tutti gli sforzi di Varese di restare agganciata alla gara. Questo, però, è l’atteggiamento giusto: col recupero di Archie c’è un finale di stagione in cui centrare la qualificazione ai playoff che sarebbe ampiamente meritata da questo gruppo per quanto fatto in questa annata. Prima, però, c’è Wurzburg mercoledì.

FOTOGALLERY OJM MILANO539 OJM MILANO549 OJM MILANO551

 

 

 

LA DIRETTA

Primo quarto
Primi due assalti vincenti per Milano con Kuzminskas a realizzare lo 0-4 del 1′. OJM che si fa prendere un pò dalla fretta, Milano accelera con James da centro area: 0-6 al 2′. Varese si aggrappa alla difesa per ripartire: Ferrero forza la palla persa a Nunnally, Scrubb recupera e va in contropiede e Moore chiude il parziale con un piazzato dai 5 metri per la parità a quota 6 al 4′. Milano scappa, ma Avramovic crea un 5-0 personale con tanto di bomba dai 7 metri per  il nuovo aggancio: 11-11 dopo 5’30″. Arriva anche il momento del sorpasso: consegnato di Natali per Avramovic e il serbo realizza dalla medesima mattonella il 16-13 del 7′. James forza, Moore illumina con un cioccolatino per Cain: 18-16 all’8′. Salumu porta al bar sulla sua prima azione James e rimette avanti l’OJM: 20-18 al 9′.

Secondo quarto
Scrubb segna subito dall’angolo la tripla del nuovo sorpasso, poi Ferrero è encomiabile per come difende pur carico di due falli: persa dall’Olimpia e mezzo miracolo di Moore dai 4 metri per il 27-23 del 12′. Milano molto confusionaria in attacco con tanti palloni sfruttati male, Ferrero legge il mismatch con Della Valle e Iannuzzi lucra due punti a rimbalzo: 32-27 al 14′. Iannuzzi ruba ancora a rimbalzo e segna, Moore punisce dal palleggio e al 15′ Varese comanda 37-29. OJM che ha un grandissimo Iannuzzi sotto canestro: rimbalzi, falli subiti e punti punendo l’assetto naniforme di Milano con Brooks da 5. Moore colpisce ancora da fuori: 40-32 al 17′. La dfiesa varesina dà veramente tutto in campo e dall’ennesimo recupero Moore imbecca splendidamente Ferrero che conclude in sottomano: 42-32 al 18′. Aumentano i problemi di falli in casa OJM con Ferrero e Iannuzzi già a quota 3 e Milano che risale grazie ai liberi: 42-35 a -40″.

Terzo quarto
Micov apre, poi Avramovic finalizza con una tripla dagli 8 metri una bella manovra bosina: 48-39 al 21′. Dopo esser stato un fantasma, Nunnally si presenta con 5 punti filati: 52-44 al 23′. L’esterno americano ha preso in mano Milano: altra bomba dall’angolo sinistro e 52-47 al 23’30″. Arrivano anche i primi 2 punti per Cain: rimbalzo offensivo e c’è anche il fallo di Nedovic per il 55-47 del 24′. 3 bombe filate per Milano con doppio Nedovic e Kuzminskas che sublimano un parziale di 3-12 al 26′ per il 55-56. Milano continua con la triple, Iannuzzi recupera e serve l’assist per la schiacciata di Salumu: 59-59 al 27′. OJM che raccoglie in breve tempo il quarto fallo di Natali e Ferrero con Kuzminskas a trainare la fuga milanese: 61-66 al 29′. Nunnally corono un quarto in cui ha messo in croce Varese con la bomba che vale i suoi 17 punti, maturati tutto nel periodo: 63-69.

Quarto quarto
Varese si rimette subito in scia: Scrubb entra di forza per il 65-69. Milano bombarda col 46% da 3 dopo il 21% del 20′, ma Varese resiste e Avramovic dai 6,75 rimette a contatto le due squadre: 71-72 al 32′. Il serbo è spiritato: legge bene gli accoppiamenti difensivi e cerca sempre di punire il proprio marcatore e dalla lunetta sigla il 74-76 al 33’30″. Milano trova un gioco da 3 punti di Tarczewski per il massimo vantaggio al 35′: 74-81. Cain recupera 2 punti, ma Tambone spreca un possibile contropiede e Micov punisce ancora una volta dall’arco: 76-86 al 37′. Nedovic pesca l’undicesima tripla della sola ripresa per l’Olimpia che scappa sul 77-89 che a 2’18″ dal termine sa tanto di sentenza sulla partita. Una Varese tutto cuore non smette di lottare fino alla fine con la bomba di Avramovic per l’84-94 a -30″ che fissa il risultato finale, fin troppo cattivo nei confronti dell’OJM.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Ax Armani Exchange Milano 84-94 (22-23, 45-37, 63-69)
Varese: Archie ne, Avramovic 24 (3/6, 5/7), Gatto ne, Iannuzzi 6 (3/5), Natali 3 (1/4 da 3), Salumu 10 (4/7, 0/4), Scrubb 14 (4/6, 2/6), Verri ne, Tambone (0/2, 0/2), Cain 11 (5/6), Ferrero 2 (1/1, 0/2), Moore 14 (3/9, 2/6). Allenatore: Caja.
Milano: Della Valle, James 15 (3/3, 2/7), Micov 14 (2/5, 2/5), Fontecchio (0/2, 0/1), Casati ne, Tarczewski 11 (4/5), Nedovic 20 (3/4, 4/10), Kuzminskas 9 (2/2, 1/3), Cinciarini 2 (1/1), Nunnally 17 (1/1, 5/7), Burns ne, Brooks 6 (1/3, 1/1). Allenatore: Pianigiani.
Arbitri: Lanzarini, Weidmann, Perciavalle.

Matteo Gallo

- LE PAGELLE

- SALA STAMPA

- RISULTATI E CLASSIFICA