Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Varese si aggiudica il Memorial Di Bella: ripresa super, Cremona battuta 95-86

Pavia - Palla a due alle 20 tra una rimaneggiata OJM senza Clark, ovviamente, e Mayo e la Vanoli Cremona reduce dall’ottima scorsa annata nell’ormai tradizionale presenza al Memorial Di Bella a Pavia. Gara che l’OJM vince con merito con una ripresa a tutto gas da 51 punti a referto con un terzo periodo celestiale segnato da un parziale di 30 a 12 che ha indirizzato la gara. Sono stati 10′ di difesa intensa seppur Simmons abbia caratteristiche diverse rispetto al suo predecessore (impressionante una stoppata rifilata in tale frazione al malcapitato attaccante), ma è stato ovviamente importante anche l’attacco guidato alla perfezione da un Tambone abile ad essere, al contempo, regista e primo violino. Altra istantanea è la debordante forza di un Peak difficilmente frenabile quando decide di usare il corpo per farsi spazio in area. E’ pur sempre precampionato con i suoi aggiustamenti e i suoi rodaggi, ma oggi la polaroid ci ha restituito delle buone foto.

LA FOTOGALLERY Varese-Cremona Memorial Di Bella 15 ferrero Varese-Cremona Memorial Di Bella 16 tambone Varese-Cremona Memorial Di Bella 08 vene

 

 

 

 

LA PARTITA – Inizia bene Cremona che sospinta da un ficcante Sanders, già 10 punti al 5′, porta avanti i suoi sul 10-14. Tambone si prende responsabilità e trova anche 3 liberi, ma è la difesa a far difetto in questa fase centrale del periodo con Cremona che scappa sul 15-23 all’8′. Varese trova un paio di buoni piazzati con Natali e Tepic, ma i cremonesi restano avanti al 10′: 19-26.
Buon inizio biancorosso con un positivo Vene che porta l’OJM sul 24-29, ma Cremona trova buoni riscontri da Tiby che segna da fuori, ma sa far male anche da sotto: 25-34 al 14′. Dopo aver toccato il +10, Cremona sbaglia qualche tiro aperto da 3 di troppo e Varese non perdona: trascinata dal duo Peak Ferrero, l’OJM rientra sul 41-42 del 17′. Cremona scappa nuovamente con un parziale di 1-7 complice una difesa biancorossa non proprio graffiante, poi ci pensa il positivo Simmons a segnare l’ultimo cesto andando forte a rimbalzo d’attacco: 44-49 al 20′.
Inizio folgorante per l’OJM che mette a referto la bellezza di 14 in 3′ con una raffica di triple e un Tambone protagonista: freccia per i biancorossi che sorpassano e arrivano sul 57-53 del 23′ con Peak forte a rimbalzo. Sotto l’attenta regia di un lucidissimo Tambone, Varese miete punti in serie sfruttando anche la debordante fisicità di un Peak già a quota 15 punti al 26′. Una bomba di Jakovics dà il massimo vantaggio all’OJM: 68-59 al 27′. Varese è padrona del campo e gioca in fluidità e leggerezza: uomini sempre liberi e prima Natali dall’angolo trova il +10, poi Vene sigla dal mezzo angolo la tripla del massimo vantaggio: 74-61 al 30′.
Non cambia la musica ad inizio ultima frazione con una OJM che morde in retroguardia e non spreca nulla in attacco evidenziando una ottima intesa sull’asse Peak Simmons col pivot che sigla l’81-63 del 32′. Varese tocca il +20 con due liberi di Jakovics prima di fermarsi con Cremona che arriva alla soglia della doppia cifra di svantaggio grazie al pressing a tutto campo: un gioco da 3 punti di Stojanovic vale l’85-74 del 35′. Anche un pò di stanchezza nei varesini, ma trascinati da un Tambone superlativo, l’OJM trova la bomba della sicurezza e il 20simo punto del play romano: 91-79 a poco dal 38′. OJM che amministra nel finale e si aggiudica il Memorial Di Bella 95-86.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Vanoli Cremona 95-86 (19-26, 44-49, 74-61)
Varese: Peak 18, Tepic 2, Jakovics 10, De Vita, Natali 5, Vene 12, Simmons 10, Seck, Tambone 22, Naldini, Gandini, Ferrero 16. All. Caja.
Cremona: Saunders 16, Matthews 7, Sanguinetti, Gazzotti, Ruzzier 17, De Vico 2, Tiby 18, Stojanovic 8, Williams 4, Palmi 3, Akele 11. All. Fioretti.

M.G.