Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Bologna spietata, Varese lotta, ma si arrende 79-86

Varese - Ultima giornata di andata con una sfida dal sapore intenso: quella con la gloriosa Virtus Bologna. Tanti scudetti in campo, ma anche la ricerca della miglior posizione nella griglia per le finali di Coppa Italia. Tanti i temi caldi in una gara in cui Varese dovrà limitare il notevole potenziale offensivo dei bolognesi: per dirla con Caja serviranno concentrazione, agonismo e tanta difesa. Una gara in cui Bologna ha messo in atto una superiorità fisica che ha costretto Varese a fare tanta, ma veramente tanta fatica contro la difesa felsinea e le tattiche difese di Sacripanti. E Varese è stata encomiabile per come ci ha creduto, per come ha lottato rimontando almeno un paio di volte da -10, ma la sensazione è che alla fine abbia prevalso anche la stanchezza nella truppa di coach Caja che, giova ricordarlo, fa a meno di capitan Ferrero da un mese e mezzo. Finisce quindi al quinto posto la Pallacanestro Varese che incrociera’ nei quarti Cremona finita quarta.

- FOTOGALLERY OJM BOLOGNA20 OJM BOLOGNA63 OJM BOLOGNA65

 

LA DIRETTA

Primo quarto
I risultati della giornata consegnano già la qualificazione alla Coppa Italia a Bologna, certa, mal che vada dell’ottavo posto mentre Varese, in caso di sconfitta, sarà quinta. Bologna punisce subito in avvio la difesa varesina con Punter a colpire da fuori mentre Avramovic gli restituisce il maltolto in attacco: 4-5 dopo 1’30″. Virtus infallibile in attacco: giro e tiro di M’Baye per il 6-10 del 3′. Bologna non snaglia praticamente nulla mentre Varese sembra quasi smarrita in attacco: 8-18 al 5′. E’ Scrubb a scuotere l’OJM: prima la tripla su una buona azione offensiva, poi recupera palla sulle linee di passaggio e vola a schiacciare il 13-18 del 6′. M’Baye è un rebus per la difesa biancorossa con Archie e Natali che faticano a contenerlo: 13 punti per lui sui 23 di Bologna e Moore con una tripla dal palleggio realizza il 18-25 dell’8′. Bologna continua a caricare di falli Varese e con 4 liberi di Kravic giunge sul 20-29 prima dell’errore dall’arco di Salumu sull’ultimo assalto biancorosso.

Secondo quarto
Bologna continua a negare i giochi dentro l’area a Varese e con una tripla di Cournooh arriva sul 22-34 al 12′. OJM che prova ad alzare l’intensità in difesa e con Tambone in campo aumenta la velocità di circolazione del pallone in attacco per cercare di battere il fisico di Bologna: Archie dal cuore dell’area segna il 26-34 del 14′.Varese crea un parziale di 6-0 che viene stoppato da un’entrata di Martin: 28-36 al 16′. Bologna, ancora una volta, è inflessibile: Varese spreca due chances in attacco e Taylor, pescato in angolo, segna dall’arco nonostante la marcatura di Cain il 28-39 del 17′. OJM che costruisce anche dei buoni tiri, ma senza esito e quando Moreira riceve profondo in area arriva il -14 sul 29-43. Arriva anche tecnico per proteste a Caja: 31-44 al 19′.

Terzo quarto
Moreira spinge per la fuga felsinea, ma Varese risale sull’asse Cain Salumu: 37-47 al 22′. Gara che si infuoca con Bologna sempre a giocare col talento dei suoi uomini, ma l’OJM rosica punti piano piano: sull’errore di Avramovic, Archie ribadisce a canestro il 41-49 del 24′. Sempre bene Tambone in regia con una buona gestione dei ritmi ed è una sua tripla in transizione a valere il 45-52 del 25′. Palla che pesa tantissimo e Avramovic da la palla in angolo a Natali che non sbaglia la tripla: 48-52 al 27′. Nell’azione successiva anche la tripla di un Avramovic che si sblocca: 51-52. Altra scossa sempre da Tambone: il play vede lo spazio concesso dalla difesa e si butta dentro per il canestro e fallo del 54 pari al 29′. C’è tempo per il sorpasso con un arcobaleno di Avramovic, ma Baldi Rossi tiene avanti Bologna con bomba allo scadere: 56-60 al 30′.

Quarto quarto
Archie ferma un parziale di 0-8 a cavallo dei due tempi di Bologna: 58-62 al 31′. Disattenzioni varesine che vengono subito punite dalla Virtus: prima Taylor, poi Cournooh vengono lasciati soli sull’arco e arrivano due bombe pesantissime per il 58-68 del 32′. Varese, però, non si dà per vinta: tripla di Archie su imbeccata di Moore e il solito Scrubb che recupera e va in contropiede valgono un 7-0 per il 65-68 del 34′. E’ una gara stupenda e dalla tensione immane: la Virtus torna a +8, poi Avramovic penetra e subisce fallo segnando dalla lunetta il 67-73 del 35′. Moore fallisce un tre punti aperto e, nel prosieguo dell’azione, Varese incappa in una infrazione di 14″: 69-75 al 37′. Cain infila il -6 al 38′ correggendo un errore di Avramovic. E’ Moreira a scrivere la parola fine alla gara: prima segna e subisce fallo, poi mette il piazzato del 72-82 con 50″ da giocare. C’è tempo per uno stoico Natali di lottare fino all’ultima goccia di sudore: tripla e poi recupero e canestro del 79-84 a -6″.

Tabellino
Openjobmetis Varese – Segafredo Bologna 79-86 (20-29, 33-45, 56-60)
Varese: Archie 13 (5/8, 1/4), Avramovic (11 (2/10, 1/3), Gatto ne, Iannuzzi, Natali 9 (1/1, 2/3), Salumu 8 (4/5, 0/1), Scrubb 15 (4/9, 1/4), Verri ne, Tambone 7 (1/3, 1/3), Cain 11 (3/7), Ferrero ne, Moore 5 (1/8 da 3). Allenatore: Caja.
Bologna: Punter 5 (1/2, 1/3), Martin 14 (4/8, 2/3), Moreira 13 (5/6), Pajola, Taylor 21 (3/8, 3/4), Baldi Rossi 3 (1/1), Cappelletti ne, Kravic 8 (2/5), Aradori 1 (0/2, 0/1), Berti ne, M’Baye 15 (3/7, 2/3), Cournooh 6 (0/2, 2/2). Allenatore: Sacripanti.
Arbitri: Biggi, Bartoli, Nicolini.

Matteo Gallo

- LE PAGELLE

- SALA STAMPA

- RISULTATI E CLASSIFICA