Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Tradate-Folgore incrocio pericoloso, Gorla e SolbiateseInsubra all’esame di maturità

Saprà regalare un’altra capolista la terza giornata di ritorno del girone A di prima categoria? Questo lo scopriremo solo domani intorno alle 16.30, quello che è certo è che saprà regalare numerose emozioni a cui non ci siamo ancora abituati e di cui non ne abbiamo ancora abbastanza.
Dopo il turno numero diciassette, la Folgore Legnano neo primatista del gruppo, ci proverà in tutti i modi a tenersi stretta questa vetta stupefacente. Ironia della sorte però è per i legnanesi ritrovarsi opposti a chi ha dato il là a questo nuovo corso in prima categoria ovvero mister Garantola ed il suo Tradate. Difficile capire chi avrà la meglio, si prospetta una gara apertissima nonostante il distacco in classifica di dieci punti in favore dei Colombo boys.
Si è ripreso la seconda posizione il Gorla Maggiore, abile a fare bottino pieno sulla San Marco e pronto a dire la sua anche con la SolbiateseInsubria, squadra che sta dimostrando di poter dare filo da torcere a chiunque. I gorlesi dovranno però fare a meno di Puricelli e di mister Contaldo, ai box sempre per squalifica anche l’attaccante gialloblù Lo Giudice.
Tempo di riscatto per la Vanzaghellese scivolata al 95’ la scorsa domenica e pronta a ripartire proprio con il fanalino di coda Luino Maccagno. Attenzione però perché la formazione al momento ultima in classifica, ci sta provando in tutti i modi a rimanere aggrappata ai playout e anche questa domenica saprà vendere cara la pelle.
Anche il Cas di mister Cau cercherà di tornare al successo pieno aspettando, tra le mura amiche, l’Union Tre Valli. Dopo due pareggi i blues non vogliono perdere altro terreno da chi le precede.
E potremmo fare un copia-incolla con le intenzione dell’Aurora Cantalupo. La corazzata che ha chiuso il girone d’andata davanti a tutti, in questo 2019 è ripartita mettendosi in tasca un solo punto, Senziani e i suoi non vogliono altre distrazioni; in casa Antoniana, però, l’umore è diametralmente opposto visto il trend positivo la conquista della terz’ultima piazza.
Al Peppino Prisco arriva l’Arsaghese, un’Arsaghese ferita ed in crisi di risultati che deve necessariamente voltare pagina e ripartire. Dal canto suo la Valceresio, priva di capitan Carini, vuole definitivamente scrollarsi di dosso la pareggite e fare punti playoff come dichiarato da uno dei suoi leader Samuele Piccinotti: L’Arsaghese è un avversario ostico ma noi sappiamo di poter e dover fare qualcosa in più se vogliamo stare nei piani alti della classifica, dobbiamo imparare dai nostri errori fatti nella prima parte di stagione”.
Altra gara da tenere d’occhio è Brebbia – Cantello Belfortese. Gli uomini di Criscimanni sono tornati al successo sette giorni fa, a Brebbia è un banco di prova da non fallire se si vuole ancora cullare il sogno post season. La controparte vede invece una formazione, seppur priva di Cizzico e Squizzato, decisa nel racimolare il più possibile punti salvezza.
Chiude il quadro un’altra sfida delicatissima ovvero San Marco – Ispra. Entrambe le formazioni devono scrollarsi di dosso una classifica che non rende giustizia al loro gioco, ecco perché un risultato positivo sarebbe fondamentale per entrambe.
Appuntamento come sempre sui campi della provincia alle ore 14.30.

 

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Mariella Lamonica