Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pro Patria, Varese Calcio

Stadio Speroni mai così pieno dal derby col Varese

10 pro patria-monza berlusconiMeno male che Silvio c’è. Lontano dall’agone politico, il Berlusca tira sempre e, in ogni caso, la sua presenza (e quella del Monza) è una botta di vita per l’intera Serie C. Probabilmente l’anno prossimo (con i brianzoli in B), si tornerà alle canoniche tre colonne in cronaca. Nel frattempo, anche un po’ di luce riflessa male non fa. Controprova domenica quando la tribuna dello “Speroni” ha vissuta il suo quarto d’ora (allargato) di celebrità ospitando il Cavaliere in versione amarcord. Magari con qualche vuoto di sceneggiatura. Ma insomma, con Berlusconi non è davvero il caso di stare a guardare il capello. Sia come sia, la portaerei di Brocchi si è presa anche i 3 punti. Grassati ad una Pro Patria che, fatta la tara a censo, valori tecnici e payroll, ha lasciato intendere che l’anno vecchio è finito ormai ma il nuovo promette rendimento strettamente imparentato al precedente. Domenica primi riscontri con l’AlbinoLeffe dell’ex capitano Marco Zaffaroni (ore 17.30, stadio Comunale “Città di Gorgonzola”).

Mi faccia il pieno, grazie! Segnatevi questa data: 25 ottobre 2009, Pro Patria – Varese 1-1 (Tripoli e rigore di Ciccio Ripa). Da quasi 10 anni (ed escludendo il match promozione con il Darfo Boario con 2.368 spettatori “ufficiali”), lo “Speroni” non registrava un dato al botteghino così elevato: 1.858 (ma con quasi mille abbonati) allora, 1.695 (con circa 400 tessere stagionali) domenica scorsa. Affluenza superiore anche ai playout del maggio 2010 con il Pergocrema e ai playoff dell’anno successivo con Pro Vercelli e FeralpiSalò. Superati i 1.679 ingressi (1.224 paganti e 455 abbonati) di un altro Pro Patria – Monza 1-2, quello del 5 maggio 2013 e della promozione in Prima Divisione rimandata a 7 giorni dopo a Casale.

12 pro patria-monzaLa cronaca di Monza. E’ finita esattamente come nell’ultimo e nel penultimo incrocio bustocco: 1-2 monzese il 25 settembre 2016, idem il 5 maggio 2013. Nel primo caso (Serie D), la stagione si concluse con i biancorossi in C e i tigrotti quinti. Nel secondo (come accennato sopra), con i biancoblu promossi in Prima Divisione. Roba da mettere subito la firma ad un rovescio interno con i brianzoli. Causa scaramanzia, meglio però fermarsi prudentemente qui.

Non succederà più. “Non incontreremo il Monza tutte le settimane…”. La versione lapalissiana di Ivan Javorcic nasconde in filigrana una solenne verità. La naturale (e scontatissima) favorita per l’ascesa alla cadetteria è l’eccezione. La regola del girone è però ben altra. Non necessariamente più semplice, certamente di diverso spessore. Quel che resta della première è comunque la prima rete (non casuale) di Manuel Lombardoni, la capacità di accettare la superiorità altrui senza sbarellare (ripensando all’andata con il Piacenza dell’anno passato o alla recente Coppa Italia con lo Spezia), e il differente approccio strategico (meno palleggio, più gioco di sponda) di una squadra che sta provando a mutare pelle. Forse, con un Le Noci al 100% sarebbe anche finita diversamente. Ma è solo una sensazione.

Ciao Marziano. Schifato dagli ultras a Lecce (e messo fuori rosa) per vecchie storie legate alla gestione Tesoro e alla militanza nel Foggia, Cosimo Chiricò ha trovato a Monza il contesto ideale per il rilancio. Il bombazo mancino con cui domenica ha pareggiato i conti è materiale per specialisti. Così come la sua prestazione prossima all’immarcabilità. Con trequartisti come il brindisino, anche il 4-3-1-2 di Brocchi assume un potenziale alieno ai diktat presidenziali.

pro-patria-albinoleffe-06Albino…beffe. Scorporando i precedenti con i progenitori Albinese (2) e Leffe (8 di cui 2 in Coppa Italia), la storia degli incroci con l’AlbinoLeffe (realtà cara a Turotti e Colombo) presenta 10 gare in campionato (3 vittorie biancoblu, un pareggio, 6 successi seriani) e 4 in Coppa (maggiore o di Serie C) con 2 vittorie a testa. In trasferta (al Martinelli di Leffe o all’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo) tutt’altra solfa con plebiscitaria supremazia orobica in campionato e una vittoria bustocca in Coppa. Domenica si giocherà però a Gorgonzola dove la Pro Patria ha messo piede una sola volta (0-0 con la Giana il 22 novembre 2015).

A seguire lista delle 7 sfide in trasferta contro la Celeste:
20 settembre 1998  AlbinoLeffe – Pro Patria  1-0  (Del Prato)
10 novembre 2002  AlbinoLeffe – Pro Patria  2-0  (Biava, Raimondi)
5 febbraio 2003  AlbinoLeffe – Pro Patria  0-2  (Zaffaroni, CortiCoppa Italia Serie C
14 agosto 2004  AlbinoLeffe – Pro Patria  2-0  (Regonesi, Carobbio)  Coppa Italia
26 gennaio 2014  AlbinoLeffe – Pro Patria  2-1  (rig. Pesenti, Calvano, Mella)
25 gennaio 2015  AlbinoLeffe – Pro Patria  1-0  (rig. Momenté)
26 settembre 2015  AlbinoLeffe – Pro Patria  2-1  (Brega, Filomeno, rig. Soncin)

Giovanni Castiglioni