Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro, Pallacanestro Varese

Squadre in vetrina – La sorpendente Cremona del Meo, Conti: “Tutto ruota attorno a Travis Diener”

Saprà ripetersi la Vanoli Cremona grande, assoluta sorpresa dello scorso campionato. Partita senza grandi credenziali la formazione “del Meo” ha chiuso l’annata portando a casa un trofeo, la Coppa Italia, e chiudendo la stagione regolare con un clamoroso secondo posto alle spalle di Milano.
Il quesito iniziale appare dunque più che legittimo e nessuno meglio di Andrea Conti, general manager di Openjobmetis Varese, nonché ex-g.m. proprio a Cremona, sembra essere il personaggio più indicato per rispondere: “Realisticamente nessuno, nemmeno il tifoso cremonese più ottimista, sarebbe disposto a scommettere su un’altra stagione sullo stile di quella vista nel 2018-2019. Però, altrettanto realisticamente, si può tranquillamente dire che Cremona ha messo insieme ancora un’ottima squadra che sicuramente sarà tra le belle protagoniste del campionato. La mia sensazione è che in ottica altissima classifica molto, se non tutto, ruoterà attorno a Travis Diener, autentico fuoriclasse in grado di alzare di tre-quattro tacche il livello di qualsiasi squadra. Però, come dicevo, Cremona è stata bravissima nel confermare alcuni giocatori visti già lo scorso anno e nell’inserire volti nuovi che sembrano essere già dentro i meccanismi di coach Sacchetti. Così le conferme di Ruzzier, Saunders, Sanguinetti, Gazzotti e Stojanovic rappresentano il forte puntello da cui ripartire. I giocatori acquisiti da Cremona durante il mercato estivo mi sembrano tutti interessanti. Jordan Mathews, al primo anno in un campionato europeo “vero” è una guardia con fisico, atletismo e qualità. Sobin, è un centro esperto, solido fisicamente e abituato al basket d’alto livello. Matt Tiby è un’ala grande rocciosa fisicamente con spirito da lottatore, arriva in serie A dopo un paio di stagioni europee in campionati decentrati e in squadre di seconda-terza fascia. Per lui la stagione italiana può essere quella di svolta e se la giocherà senz’altro benissimo. Darrell Williams è un lungo esperto (classe 1989) che sa giocare da ala grande e da centro e, stesso discorso di Tiby, in Italia può rilanciarsi ad un livello al quale peraltro è già stato in passato. Topias Palmi, guardia finalandese che può rivelarsi una “presa” sorprendente, è un tiratore con amplissimo raggio di tiro e ovviamente grande confidenza col canestro e fiducia nei suoi mezzi. Infine, altro giocatore da scoprire per la serie A, è Nikola Akele, ala piccola con eccellenti mezzi fisici e atletici che, dopo aver fatto bene lo scorso anno a Roseto in LegaDue, avrà una chance importante per la sua carriera”.

Possibili obiettivi per i tuoi concittadini?
“Cremona, un po’ come lo scorso anno, parte defilata, ma non va mai dimenticato, il tutto sarà miscelato dalle mani sapienti di coach Meo Sacchetti, uno dei migliori in Europa per “impastare” gruppi e dare ai giocatori tracce da seguire per poter sviluppare talento e inclinazioni. Può raggiungere agevolmente la salvezza e poi vedere cosa può succedere. Con Meo, veramente di tutto”.

 

VANOLI CREMONA
FORMAZIONE: Saunders, Mathews, Sanguinetti, Gazzotti, Diener, Ruzzier, Sobin, De Vico, Tiby, Stojanovic, Williams, Palmi, Akele.
ALLENATORE: Romeo Sacchetti (confermato)
PROBABILE QUINTETTO: Ruzzier, Mathews, Saunders, Williams, Sobin.

Massimo Turconi
(foto FB Vanoli Basket Cremona) 

LE ALTRE:
TREVISO
FORTITUDO BOLOGNA
VIRTUS ROMA
PISTOIA
REGGIO EMILIA
BRESCIA
VIRTUS BOLOGNA
CANTU’
TRIESTE
TRENTO
BRINDISI
SASSARI

VENEZIA
- PESARO