Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Altri Sport, Ciclismo

Silvia Pollicini, studentessa e ciclista. Borsa di studio dal Panathlon

Ormai una tradizione. Recente, ma pur sempre una tradizione. Ieri l’aula Bussolati della LIUC di Castellanza ha ospitato la quinta edizione (terza cronologicamente consecutiva) del Premio di Merito Panathlon La Malpensa LIUC (1.000 euro di borsa di studio). Riconoscimento istituito per sostenere e valorizzare il percorso accademico e formativo degli studenti iscritti al terzo anno del corso di “Management dello Sport e degli Eventi Sportivi” e con un curriculum ad alto tasso di sport. La vincitrice targata 2019 non poteva presentare un profilo più acconcio allo 56639992_2139120729512101_2094178276313399296_nspecimen richiesto: Silvia Pollicini, ventenne di Cunardo, ciclista professionista per la Valcar Cylance Cycling, Team Elite partecipante al Women’s World Tour. Circostanza che ha prodotto la contumacia alla premiazione causa imminente Giro delle Fiandre. Assenza quindi ampiamente giustificata e ovviata dalla vece della madre Cinzia e da un’intervista realizzata da Sergio Latorre di LegnanoNews.

Premiata donna e tema della conviviale rigorosamente declinato in rosa (per la cronaca, “Lo sport al femminile”), grazie alle relatrici Mara Navarria (campionessa mondiale in carica di Spada Individuale) e Alessia Lucchini (olimpionica di Sidney nel Nuoto Sincronizzato e fondatrice di Blu Alikè, Onlus che promuove l’integrazione agonistica tra atlete normodotate e con disabilità intellettive). Due campionesse (e due mamme) che hanno saputo catturare l’empatia della platea raccontando le rispettive storie di combattenti dello sport (e della vita). Ma non è tutto. Perché il meeting di aprile del Panathlon Club La Malpensa del presidente Enrico Salomi (e del segretario Sergio Allegrini) ha cambiato collocazione rispetto al tradizionale terzo martedì del mese non a caso. Tutt’altro. L’occasione è stata fornita dall’Assemblea Internazionale organizzata per la prima volta nella nostra regione grazie alla sponda dell’Area 02 Lombardia del Governatore Fabiano Gerevini. Ad officiare l’assise i vertici del Panathlon International con il presidente, lo svizzero Pierre Zappelli, il Segretario Generale Simona Callo e numerosi delegati provenienti dalle 25 nazioni d’elezione del sodalizio. Se ce ne fosse stato bisogno, a dare ulteriore spessore alla serata hanno contribuito le testimonianze del sindaco di Castellanza Mirella Cerini (paladina praticante delle quote rosa), del componente di giunta CONI Lombardia Claudio Pedrazzini e (in rappresentanza della LIUC), il professor Salvatore Sciascia. Una manifestazione che ha decisamente colto nel segno. In linea con la (seppur recente) tradizione.                                            

Giovanni Castiglioni