Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Football Americano

Seconda Divisione – Volano gli Skorpions, tonfo Blue Storms, ko Gorillas

Nella Week 8 del campionato di Seconda Divisione gli unici a sorridere sono gli Skorpions Varese. Sconfitte, invece, per i Gorillas Varese e i Blue Storms Busto Arsizio.

SKORPIONS VARESE (in foto in alto di Stefano Nicoli / Koledstudio) - Continua la marcia verso i playoff della formazione di coach Contreras che, sul difficile campo dei Bengals Brescia, coglie la sua quarta vittoria stagionale. Sempre avanti nel punteggio, i varesini alla fine si impongono per 58-43 confermando la buona propensione all’attacco e l’ottima verve di un pressoché perfetto Riccardo De Micheli (3 TD per lui). Nonostante i 43 punti incassati, anche la difesa regge bene e Stefano Granelli è uno dei protagonisti di una serata in cui tutti, anche i più giovani, hanno saputo dare il proprio prezioso contributo.
Ora due settimane di pausa e poi sabato 11 maggio gli Skorpions se la vedranno a Milano contro i Rhinos primi in classifica del girone A.

BLUE STORMS BUSTO ARSIZIO – Prosegue il periodo nerissimo per la squadra bustocca che ormai dice addio ai sogni playoff. La stagione, partita malissimo, continua sugli stessi binari e davanti al proprio pubblico i Blue Storms sono sconfitti anche dagli Sharks Palermo (7-24), arrivati in Lombardia rimaneggiati e con un roster ridotto all’osso. Unica meta per i blue è quella di Edoardo Macchi nel ruolo inedito di quarterback; buona la prova di un altro atleta, ossia Christian Sottura, uno dei tanti giocatori impegnati in più ruoli sabato sera.
Coach Anderson Jr., squalificato, commenta così il match: “Nel complesso penso che la squadra si sia ben comportata, considerate le avversità e le circostanze che hanno accompagnato l’incontro, prima ancora di mettere piede in campo. L’inconsueto orario in cui si è svolta la partita e il ritardo con il quale è stato messo in programma l’evento non ha consentito la presenza in campo del nostro QB titolare, Marco Gementi, né di Andrea Posté, leader nelle corse per il nostro team. Se a questo aggiungiamo gli infortuni subiti in posizioni chiave e il roster comunque corto della squadra, si può capire come siamo stati costretti a schierare molti giocatori in doppio e persino triplo ruolo, se consideriamo anche gli special team. Mi ha fatto piacere vedere l’impegno degli atleti che, fino ad ora, avevano avuto poche occasioni per scendere in campo. Tutti hanno contribuito al lavoro di squadra, compresi i nostri rookie, che sabato sera hanno veramente dato tutto in campo. Da gennaio ad oggi non hanno mai smesso di lavorare e sono certo che il loro futuro in questo sport sarà molto luminoso”. Poi aggiunge: “Se vogliamo guardare al bicchiere mezzo pieno, è giusto sottolineare il buon lavoro della difesa, che ha messo a segno ben tre intercetti, andando vicino ad altri tre, ha forzato un paio di perdite di possesso, con la palla che solo fortuitamente è rimasta nelle mani dei nostri avversari. Per la prima volta nella stagione, il nostro attacco è riuscito a capitalizzare una di queste occasioni, trasformandola in un touchdown. Ottimo anche il lavoro dell’attacco, che ha ridotto al minimo il numero di falli a nostro sfavore. Il problema più grande che abbiamo avuto è stato quello della comunicazione e la colpa non è di nessun’altro se non mia. E’ capitato più volte che in campo ci fosse la formazione sbagliata e che venissero chiamati giochi non corretti; c’erano giocatori fuori posizione, ma me ne assumo la piena e totale responsabilità, in quanto Offensive Coordinator del team e non presente in sideline. Come ho detto ai ragazzi a fine partita, sono orgoglioso di loro. Hanno fatto del loro meglio, dando il massimo in ogni occasione e questa è l’unica cosa che un allenatore può chiedere alla sua squadra“.

Tempeste_Bowl GrossetoSe i ragazzi “piangono”, sorridono invece le Tempeste di coach Di Lorenzo che, alla prima stagionale nel Campionato Italiano di flag football (F3), domenica a Grosseto hanno vinto due delle tre sfide in programma, portandosi ai vertici della classifica del Girone A. Perso il primo incontro di giornata, il derby varesino contro le Skorpions per  33 a 13, si sono ampiamente riscattate contro le Driadi Torino prima, vincendo per 41 a 0) e poi calando l’asso contro le fortissime Cudere, padrone di casa e imbattute fino a quel momento: il 28 a 25 firmato dalle Tempeste in chiusura di Bowl è un capolavoro di tenacia e tecnica che fa ben sperare per il prosieguo dell’annata. ”Questa è una squadra che ha un alto potenziale ma che deve lavorare per perfezionare quei difetti e quegli errori che ci sono stati fatali nel primo incontro. Come al solito, c’è poco tempo e tanto da fare: le altre squadre, dopo questo esordio, verranno ad affrontarci molto più agguerrite di prima. Vincerà chi saprà restare lucido e commettere meno errori“. Prossimo appuntamento con il Campionato F3 domenica 12 maggio, in casa (sede ancora da definire) per il secondo e ultimo Bowl della stagione regolare.

GORILLAS VARESE (in foto a lato di Samuele Filippi ) – Il secondo ko di giornata è quello dei Gorillas Varese che, dopo cinque settimane di riposo imposte dal calendario, cadono sul campo dei Mastini di Canavese. I varesini si arrendono per 54-40 e sono affiancati in classifica proprio dagli avversari (record di una vittoria e tre sconfitte).
mastifs canavese-gorillas varese by Samuele FilippiTrascinati dall’imponente runner Garetto e il rapido quarter back Calandruccio, i Mastini hanno segnato quasi ad ogni possesso utilizzando esclusivamente il gioco di corsa nella propria strategia offensiva. Filosofia opposta quella del Gorillas che, grazie ad un altra buona prova corale dell’offense capitanata da Fabio Ferrari, sono riusciti a mandare per ben 4 volte in meta il wide receiver Andrea Giardini. Le altre due segnature sono venute da una corsa dello stesso Ferrari e da uno spettacolare ritorno di kick off del solito velocissimo Guido Marabotti. Tutto ciò non è bastato e i Gorillas, pur avendo per quasi tutto il match tallonato nel punteggio i piemontesi, hanno dovuto capitolare nel finale al forcing avversario.
Ora i Gorillas dovranno affrontare quattro partite di fila prima della conclusione della regular season e già sabato prossimo alle 21, tra le mura amiche del “De Peverelli” di San Fermo, saranno impegnati nel derby coi Blue Storms Busto Arsizio

 

RISULTATI WEEK 8
Bengals Brescia-Skorpions Varese 43-58
Blue Storms Busto Arsizio-Sharks Palermo 7-24
Mastifs Canavese-Gorillas Varese 54-40

CLASSIFICA
Rhinos Milano 4-0, Daemons Cernusco 4-1, Skorpions Varese 4-2, Sharks Palermo 3-2, Bengals Brescia 3-3, Hammers Monza Brianza 2-3, Gorillas Varese 1-3, Mastifs Canavese 1-3, Blue Storms Busto Arsizio 0-5.

PROSSIMO TURNO
Gorillas Varese-Blue Storms Busto Arsizio (sabato 4 maggio, ore 21)

L.P.