Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro

Grinta e cuore Robur, la Coelsanus vince un derby emozionante 68-67

Varese - Tempo di derby in serie B con la sempre appassionante sfida tra la Coelsanus e la Ltc. Defezioni importanti da ambo le parti: manca, ovviamente, Ferrarese sul fronte Robur mentre la Sangiorgese dovrebbe fare a meno di capitan Toso. Come ogni derby che si rispetti è stata una gara intesa, con capovolgimenti di fronte e incertezza fino alla fine. Ha vinto la Coelsanus grazie all’intensità messa in mostra in difesa e al controllo dei tabelloni (41 a 27), nonostante le troppe palle buttate al vento (ben 20) e i tanti liberi lasciati sul ferro (15/25 finale). Plauso alla forza di volontà degli uomini di coach Vescovi che hanno avuto anche un Caruso febbricitante mentre la Sangiorgese si ferma sul più bello dopo aver sorpassato sul 61-63 del quarto periodo. Squadra tignosa: ci sarà sicuramente da far i conti con la Ltc per uno degli otto posti che valgono i playoff.

LA DIRETTA
Primo quarto
Parte forte la Ltc che va sul 4-0, ma la Robur ricuce appoggiando il gioco sui propri lunghi: Planezio e Rosignoli siglano il 4-4 al 2′. Gara che vive di piccoli break in avvio: il buon impatto di Fioravanti dà il 6-11 del 4′. Più razionale l’attacco degli ospiti contro i tentativi di folate della Coelsanus: ben imbeccato da Rota (già 4 assist per lui), Fioravanti sigla la tripla dall’angolo dell’8-16 al 6′. Reazione Robur: due bombe in fila di Planezio e Caruso portano la gara sul 14-18 del 7′. Sfruttando l’ottimo impatto di Caruso, punti e difesa, la Coelsanus costruisce un parziale di 12-2 che ribalta la gara: 20-18 al 9′.

Secondo quarto
Parziale che continua in questa frazione con la Ltc a secco da 5′ travolta dalla verve difensiva dei gialloblu e al 12′ siamo sul 24-18. Robur che arriva fin sul 26-18 coi liberi di Planezio, poi ci pensa Parlato a sbloccare la Ltc con la tripla dall’angolo per il 26-21 del 14′. Gioco spezzettato dai tanti falli nei minuti centrali con la Robur che lascia qualcosa dalla linea della carità: 30-24 al 16′. Un paio di errori in attacco e una difesa non irreprensibile permettono prima a Fioravanti di tirare con spazio dall’angolo la tripla del -1, poi Roveda affonda troppo facilmente nel cuore dell’area per il 30-31 del 18′. Ivanaj sblocca la Robur, ma poi si fa prendere d’infilata da Di Ianni, poi Caruso scippa Roveda sull’ultimo assalto e si guadagna i liberi del 37-35 del 20′.

Terzo quarto
La Robur trova anche i primi punti di Mercante dopo un fallo speso malamente in avvio di frazione: 40-35 al 22′. Padroni di casa in campo con assetto “naniforme” con Planezio e Mercante da lunghi, la Ltc si avvicina con la buona regia di Rota, ma Maruca respinge con la tripla del 45-40 del 24′. Rota prova a caricarsi la Ltc sulle spalle, ma in questo frangente è più squadra la Coelsanus che trova vari protagonisti per tentare la fuga sul 49-43 del 26′. Robur che spreca tanto dalla lunetta tanto da essere appena sopra il 50%: errori che potrebbero costare caro alla fine e al 28′ siamo sul 53-46. Trascinata da un positivo Di Ianni, la Ltc arriva fino al -3 con la tripla del numero 22, poi Planezio scrive il 55-50 del 30′.

Quarto quarto
Si rivede Fioravanti dopo un terzo periodo silente: tripla dal mezzo angolo e 55-53 al 31′. Parlato mette la freccia con un’altra bomba, ma Planezio risponde subito: 57-56 al 33′. Segna solo dall’arco in questa frazione la Ltc e la tripla in angolo di Bocconcelli vale il 61-62 del 35′. E’ una gara che si gioca coi nervi e con l’intensità altissima in difesa: al 37′ parità a quota 63. Planezio prosegue la sua ottima partita con il canestro dal palleggio del 65-63 al 38′. Fioravanti commette il primo errore di una gara perfetta sbagliando la tripla, ma Mercante abbandona la contesa spendendo il suo quinto fallo in attacco: 65-63 a -62″. Di Ianni la pareggia dalla lunetta e Caruso perde palla in attacco a -45″. Favore, però, restituito da Di Ianni che pesta la linea di fondo a -30″: sempre 65-65. Robur che costruisce bene l’ultima azione trovando Passerini tutto libero sul perimetro: tripla e 68-65 a -8″. La Ltc fa 2/2 ai liberi, poi la Coelsanus perde clamorosamente la palla sulla rimessa, ma l’ultimo assalto di Rota non è fortunato: la Robur si aggiudica un sudatissimo derby.

Tabellino
Coelsanus Varese – Ltc San Giorgio 68-67 (20-18, 37-35, 55-50)
Varese: Ivanaj 4 (1/3, 0/1), Dal Ben ne, Passerini 7 (2/2, 1/4), Planezio 20 (5/9, 2/3), Assui 1, Mercante 5 (2/4), Maruca 16 (5/8, 1/6), Mottini ne, Rosignoli 3 (1/2), Calzavara 1, Caruso 11 (3/5, 1/4). All. Vescovi.
San Giorgio: Fioravanti 18 (2/4, 4/5), Bocconcelli 8 (1/3, 1/2), Roveda 6 (1/4, 1/2), Rota 7 (2/5), Cozzoli (0/1, 0/1),Colombo 9 (4/6), Di Ianni 11 (3/4, 1/5), Parlato 6 (0/3, 2/5), Frison ne, Plebani ne, Toso 2 (1/2), Milini ne. All. Quilici.

Matteo Gallo
(foto di Angelo Puricelli, Agenzia Blitz)

- RISULTATI E CLASSIFICA
LE PAGELLE
FOTOGALLERY Robur-Sangiorgese 10 Robur-Sangiorgese 04 Robur-Sangiorgese 14