Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Recuperi 11^ – Crenngall-Arsaghese si accontentano, tornano a vincere Accademia e Turbighese

CRENNA (frazione di GALLARATE) – In un insolito giovedì pomeriggio prende avvio alle ore 14.30 Crennese Gallaratese – Arsaghese, recupero dell’undicesima giornata.
Una gara povera di emozioni ma non di volontà, con qualche sussulto più che altro nella ripresa e con un’Arsaghese più coraggiosa quando si è ritrovata inferiorità, alla fine permette alle due squadre di ottenere un punto a testa, visto che il finale è 0 a 0.

crennese gallaratesePRIMO TEMPO – Avvio blando e squadre accorte, la Crennese deve spezzare il ritmo dopo un’assenza dai campi di gioco di tre settimane, l’Arsaghese invece deve riscattarsi in seguito al ko maturato domenica in casa del Ferno.
Al minuto sedici, dopo una punizione di Palese che sbatte sulla barriera, arriva la seconda occasione da corner per la testa di Castoldi che complice una deviazione non impatta con il tempo giusto e manda olre la traversa. Tre minuti più tardi la chance è per Caimano che si gira in un fazzoleto e prova a far male con il suo mancino, Diana attento manda in angolo. Al 20′ resta a terra proprio Diana che in uno scontro con Nebuloni ha la peggio ma curato dallo staff medico si rialza. La gara non decolla, entrambe le squadre ben messe in campo concedono davvero pochi spazi, degni di nota oltre i cartellini di Apone al 30′ e Nebuloni al 31′, solo un paio di calci d’angolo che però si concludono con un nulla di fatto. La sfida scivola via fino al 42′ quando Marchioro raccoglie una ai sedici mentri e cerca la conclusione sul palo lungo, fuori di non molto. Due minuti di recupero ma non succede più nulla, si va negli spogliatoi.

arsagheseSECONDO TEMPO – Si riparte senza cambi e con un piglio un po’ diverso da entrambe le parti, ora le squadre sembrano più propositive nel voler cercare di sbloccarla. Due tentativi ravvicinati da parte dell’Arsaghese ma sia Caimano che Passera non trovano lo specchio. Arriva poi un episodio che complica la vita ai biancorossi: al 7′ Nebuloni entra in maniera fallosa su Zantomio, l’arbitro non ha dubbi e gli rifila il secondo giallo. Arsaghese in dieci. La linea difensiva passa ora a quattro con Panarese e Passera centrali, restano larghi Bernasconi Marco e Castoldi sulla sinistra. Nonostante ciò i biancorossi alzano i ritmi e per due volte invitantissime si presentano in zona Diana. In un’occasione da corner vanno anche in gol con Lo Bello ma il direttore di gara rileva un fallo sul portiere, in uscita non impeccabile. Due minuti più tardi Caimano tenta dalla sinistra con il mancino, Diana si salva respingendo in zona centrale, si avventa ancora Lo Bello che però trova la strada sbarrata dal numero uno di casa. Mister Mona forte dell’uomo in più si sbilancia un po’ e sceglie Prela per Libralon cercando così forze fresche dalla panchina a dando minutaggio anche ad alcuni giovani juniores. La situazione ospite si complica nuovamente quando Bernasconi Marco riporta un infortunio muscolare, cambio forzato entra Degradi. Se Noto risponde poi presente sulla conclusione ravvicinata di Callegarin, Diana vede la palla infilarsi nuovamente in rete sul tiro di Bernasconi Manuel dopo uno scambio con Caimano, ma anche questa volta il direttore di gara fischia un fallo dell’attaccante. Le occasioni non fioccano, a riscaldare gli animi ci pensano gli ingressi di Mai e Sciarini, assenti dai campi di gioco per due brutto infortuni da circa 9 mesi. Applausi incoraggianti per loro. Ma fino al 94′ null’altro da segnalare, se non la girata al volo da fuori area di Callegarin che manda però la sfera oltre la traversa. Triplice fischio e 0 a 0.

I Migliori
Galbersanini 6 – Crennese Gallaratese: un po’ discontinuo nell’arco del match ma quando si accende ha la velocità per mettere in difficoltà il diretto rivale.
Lo Bello 6.5 – Arsaghese: è sempre il pericolo numero uno biancorosso, oltre il gol annullato, dà spesso l’impressione di essere un ottimo punto di riferimento per i compagni.

IL TABELLINO
Crennese Gallaratese – Arsaghese 0-0 (0-0)
Crennese Gallaratese: Diana 5.5, Capitale 6, Sartorato 6, Zoccarato 5.5, Libralon 6 (dal 21′ st Prela 6), Bellin 6, Antonino 6, Gramuglia 6 (dal 44′ pt Zantomio 6), Marchioro 6 (dal 25′ st Callegarin 6), Apone 6.5, Galbersanini 6.5 (dal 39′ st Mazzucchelli sv). A disposizione: Zulli, Sylla, Zantomio, Callegarin, Mercuri, Prela, Lucarelli, Mazzucchelli, Behari. Allenatore: Mona
Arsaghese: Noto 6, Bernasconi Marco 6.5 (dal 26′ st Degradi 6), Panarese 6, Castoldi 6, Passera 6, Nebuloni 5.5, Caimano 6 (dal 44′ st Sciarini 6), Lo Bello 6.5, Bernasconi Manuel 6.5 (dal 48′ st Piantanida sv), Palese 6.5, Azimonti 6 (dal 39′ st Mai 6). A disposizione: Cosentino, Mai, Sciarini, Degradi, Colombo, Galli, Piantanida, Pedrocchi. Allenatore: Marsich.
Arbitro: Noman Abdullah Al di Abbiategrasso
Note: Giornata soleggiata, terreno in discrete condizioni, spettatori 60 circa. Espulso: Nebuloni (A). Ammoniti: Apone (C), Nebuloni (A), Antonino (C), Passera (A), Galbersanini (C), Prela (C)  Angoli: 2-5 Recupero: 2’+4′.

RISULTATI E CLASSIFICA

Inviata Mariella Lamonica

 

Le altre partite

FOLGORE LEGNANO-ACCADEMIA BMV 1-1 (1-1)
folgore-accademia
Folgore Legnano: Bertuola, Ristori, Rosana, Cattaneo, Monti, Re, Ciocia, Russo, Gazzardi, Moretta, Castellotti. A disposizione:Colombo A., Colombo G., Corizzo, Brun, Castiglioni, Scherma, Avella, Maggio. All. Colombo.
Accademia Bmv: Bonini, Pisoni S., Vacirca, Lo Piccolo, Villa, Grassi, Bellin, Vago, Izzo, Pisoni Stefano, Gandolfo. A disposizione: Liboni, Venturelli R., Cobianchi, Daggiano, Bonina, Mombrini, Venturelli A., Cantarini, Epoli.  All. Trubia.
Arbitro: Cristian Dacchille di Saronno
Marcatori: pt: 11′ Gazzardi (F), 39′ Grassi (A); st: 39′ Izzo (A)
Torna a giocare l’Accademia Bmv e torna a vincere sul neutro di Rescaldina contro un ostico avversario qual è la Folgore Legnano.
La gara si mette bene per i legnanesi che all’11 la sbloccano con bomber Gazzardi, una perla il suo sinistro da fuori area. La reazione ospite arriva al 39′ con capitan Grssi che di testa pareggia i conti.
Se il primo tempo è di marca legnanese, nella seconda frazione di gioco pare più reattiva la squadra di Vanzaghello che riesce definitivamente a ribaltare la situazione al 39′ quando il neoentrato Cobianchi in contropiede la gioca su Izzo e non sbaglia: 1 a 2 e titoli di coda.

TURBIGHESE – TICINIA 3-0 (2-0)
Turbighese: Noto, Pesce, Crini, Frontini, Maglione, Bigoni, Spreafico, Diaz, Bouzida, Del Vecchio, Raso. A disposizione: Ferrario, Penna, Lo Presti, Garavaglia, Tolotti, Jaayt, Costa, Borsani. All. Giubertoni
Ticinia: Ghirardelli, Sardo, Bighiani, Toma, Cattaneo, Valloni, Mira, Croci, Sessa, Bigioni, Mazzon. A disposizione: Ferracin, Demetrio, Pochini, Limonta, Agosti, Ventura, Lovati. All. Cislaghi.
Arbitro: Pietro Pastore di Gallarate
Marcatori: pt: 33′ 36′ Del Vecchio (TU); st: 7′ Raso (TU)
Il derby dice Turbighese che torna così al successo dopo un periodo difficile.
Sono i padroni di casa a fare la gara e grazie a Del Vecchio trovano un uno-due micidiale. L’attaccante apre le marcature al 33′ quando riceve un cross perfetto del neoacquisto Raso e di testa batte Ghirardelli. Tre minuti più tardi ecco che arriva la doppietta, questa volta con un rasoterra dal limite che termina la sua corsa a fil di palo.
Nella ripresa la musica non cambia e al 7′ arriva il tris firmato Raso: l’esterno fa tutto da solo e fa tutto benissimo sulla sinistra, poi si accentra e con un diagonale castiga nuovamente il numero uno ospite. Il poker potrebbe siglarlo Bouzida ma la sua botta da fuori fa traversa riga ed esce. Finisce così.

Mariella Lamonica