Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Eccellenza girone A

Provasio saluta Legnano: “Nuova sfida con un vecchio amico”

Una storia d’amore che si è chiusa dopo cinque lunghi anni, Ettore Provasio lascia Legnano e abbraccia una nuova squadra. Il centrocampista classe 1992 rimarrà in Eccellenza giocando con l’Accademia Pavese. “Il presidente non l’ho più sentito da quando è finita la stagione; ho parlato col nuovo ds Mavilla, ma non abbiamo trovato l’accordo. Me ne vado con dispiacere, ma convinto di aver concluso un ciclo”, le sue parole.

Complessivamente, il bilancio del giocatore è positivo: “E’ stato bello giocare per una piazza del genere, la mia famiglia è originaria di Legnano, quindi per me quella maglia ha un significato particolare. Sono arrivato dopo l’esperienza a Vigevano consapevole che il club lilla fosse una grande opportunità per me e lo è stata perché sono cresciuto tanto. Cinque stagioni sono lunghe, sono andato oltre la mia previsione”.

Questa stagione si è conclusa con grande rammarico: “E’ stata intensa e importante. A livello tecnico, quello di quest’anno era il Legnano più forte nel quale ho giocato. Da dicembre in avanti lo abbiamo dimostrato e sono arrivate tante soddisfazioni. Il finale non è andato come volevamo, ma rimane comunque un gruppo stupendo che ha lottato sino alla fine”.

Il rammarico più grande? “Quella sconfitta casalinga col Mariano; vincendo saremmo potuti andare a -2 dalla Castellanzese con ancora diverse partite da giocare”.
Clamorosa la partita di Viggiù contro il Varese… “Sinceramente in quel frangente ho provato un po’ di disagio. Noi avremmo voluto giocare subito senza aspettare tutto quel tempo che ha solo aumentato il nervosismo. Una situazione paradossale. Dispiace che una piazza fino a pochi anni fa in Serie B non sia riuscita ad iscriversi in Eccellenza; è un po’ triste”.

Se il Varese non sarà sui radar, il Legnano invece è pronto al ripescaggio in D, finora ha confermato solo il capitano Valerio Foglio e i compagni Ortolani e Borghi. “Io ho scelto l’Accademia Pavese che ha un progetto ambizioso. A convincermi è stata la presenza di Alex Romano, un giocatore di categoria superiore secondo me”.
I due hanno giocato insieme proprio a Legnano: “Finalmente giocherò nel mio ruolo, quello di mezzala, e spero di fare qualche gol in più. I miei punti di forza sono l’inserimento e l’ultimo passaggio, quest’anno ho giocato sempre in mediana”.

 Elisa Cascioli