Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Pro Patria a Vercelli per sconfiggere il tabù dell’1-0

E’ tutta una questione di 1-0. All’andata (14 ottobre) è finita così per i piemontesi (gol di Germano). L’8 settembre a Vercelli in amichevole ancora 1-0 (sempre Germano). E l’ultima volta al “Piola” in campionato? Chiaramente 1-0 (Marchi l’8 settembre 2013). Diciamo che in tempi di tabù da cancellare, quello dell’1-0 della Pro Vercelli rappresenta una discreta sfida. Anche perché i bicciolani arrivano (ma dai!) da quattro 1-0 consecutivi (Carrarese, Albissola, Arezzo e Piacenza) e 8 delle 13 vittorie stagionali sono maturate con quel punteggio. Per l’attuale capolista, una specie di dipendenza.

Se poi ne facciamo una questione di gol, la Pro Patria non segna alle Bianche Casacche da 475’. Ultimo tigrotto a riuscirci Alessandro Cortesi nel 5-2 dell’andata playoff del 22 maggio 2011. E quella di Grieco è statisticamente la miglior difesa del girone: 13 reti subite, porta immacolata da 446’ e 10 clean sheet (6 nelle ultime 7 partite in cui ha subito una sola rete). Ma la formazione di Javorcic nelle ultime 7 non è data a segno solo con il Siena. Numeri a cui lo spalatino guarda con maniacale attenzione e che domenica (ore 14.30, stadio “Piola”) potrebbero rappresentare più di una superficiale chiave di lettura.

A proposito, ieri la Pro Vercelli era impegnata negli ottavi di Coppa Italia contro il Monza. Come è finita? Ovvio, 1-0. Questa volta (però), per gli altri.

Giovanni Castiglioni